A- A+
Cronache

In Italia ci sono migliaia di specialisti bulgari che si occupano di clonare le carte bancomat. In pochi secondi questi uomini specializzati possono installare un sofisticato quanto banale congegno in grado di copiare il pin e il codice di 16 cifre che c'è dietro ogni banda magnetica delle carte bancomat. I "ladri di bancomat" e di soldi hanno anche degli orari preferiti. Quindi maggiore attenzione nel pomeriggio, il sabato e la domenica quando la banca è chiusa.

I CONSIGLI - Per evitare di ritrovarci il babcomat clonato e che possa capitarci qualcosa di spiacevole, è sempre meglio stare attenti durante il prelievo agli sportelli atm: il trucco del porre una mano sopra a quella che sta digitando il codice è un consiglio sempre molto utile e vi raccomandiamo di seguirlo. In questo modo, se esiste una piccola telecamera nello sportello, sarà impossibile copiare il codice, anche nel caso in cui venga duplicata materialmente la carta.

Tags:
bancomatclonatisoldibancaprelievotruffa
in evidenza
Rossella Fiamingo, regina della scherma e star social

Le foto da urlo della fidanzata di Greg Paltrinieri

Rossella Fiamingo, regina della scherma e star social


in vetrina
Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile

Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile





motori
DS Automobiles svela la nuova DS3

DS Automobiles svela la nuova DS3

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.