A- A+
Cronache
Treviso, ogni bestemmia 1 euro. Bar mette il tariffario per i blasfemi
Tassa sulla bestemmia

Il Bar Sport Da Mu a Castello di Godego (TV) ha messo un tariffario alla bestemmie dei clienti: da 1 a 5 euro a seconda della blasfemia

In Veneto la religione è una cosa seria sia in positivo che, putroppo, anche in negativo. Come raccontato il Gazzettino, il Bar Sport Da Mu a Castello di Godego, in provincia di Treviso, ha quindi pensato a un metodo curioso ma forse efficace per mettere un freno alle bestemmie. Come scrive il Gambero Rosso, l'idea è quella di far pagare per ogni blasferia: 1 euro per la singola, 2,50 euro per un pacchetto di tre e 5 euro per la versione d'autore.

Leggi anche: Di Cecca, ecco il bar in mezzo alla foresta pugliese per chi ama i formaggi

La proposta nasce dopo una discussione piuttosto accesa tra due clienti che si sono lasciati andare a bestemmie e imprecazioni davanti agli altri avventori, tra cui un mabino. La figlia del proprietario dal bar, Camilla Muledda, ha quindi proposto al padre Daniele e alla madre Michela Bizzotto di tassare le blasfemie come disincentivo. Accanto al cartello con tariffario è stato posto un vaso per raccogliere i soldi.

Leggi anche: Lo Chef Gipponi imbocca Valentina Nappi, il retroscena. Esplode il food porn. VIDEO

L'iniziativa in realtà è stata accettata dai clienti senza particolari lamentele e pare che qualcuno abbia pagato in anticipo richiedendo una sorta di abbonamento. Il ricavato, confermano i proprietari del bar, andrà poi in beneficienza. La tassa sulla bestemmia è diventata poi virale sui social. "Se passo io mi mangio la tredicesima in un'ora al massimo", scrive un utente su Facebook.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bar bestemmietrevisoveneto
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Palla di fuoco verde attraversa il cielo fra Spagna e Portogallo

Cronache

Palla di fuoco verde attraversa il cielo fra Spagna e Portogallo


in vetrina
Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire

Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire





motori
CUPRA Born VZ: prestazioni elettriche senza compromessi

CUPRA Born VZ: prestazioni elettriche senza compromessi

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.