A- A+
Cronache
Bari, violenza su un detenuto: arrestati e accusati di tortura tre agenti

Bari, violenza su un detenuto: arrestati per tortura tre agenti

Questa mattina, 9 novembre, i carabinieri della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari, hanno arrestato, ai domiciliari, 3 agenti che fanno parte del Corpo della Polizia Penitenziaria in servizio presso la casa circondariale del capoluogo.

Questi sono indagati per aver bloccato sul pavimento e colpito con calci e schiaffi un detenuto, con i colleghi che hanno assistito in silenzio al pestaggio, omettendo di segnalare le lesioni sul corpo della vittima, un 42enne barese, dopo il ricovero in infermeria.

L’indagine, che vede nel complesso 15 indagati, è stata avviata dopo una segnalazione della Direzione e del Comando della Polizia Penitenziaria di Bari su un evento accaduto lo scorso 27 aprile. Precisamente secondo l'accusa, il personale destinatario delle misure, "in servizio presso le diverse sezioni del carcere, conseguentemente ad un intervento in una cella di detenzione, infieriva, con plurime condotte violente nell’arco temporale di circa quattro minuti, nei confronti di un 42enne detenuto".

Secondo quanto riferiscono i carabinieri, il personale della polizia penitenziaria, nel trasferire il detenuto nella medicheria della struttura, avrebbe posto in atto "atti di violenza" consistiti in particolare, "da parte di alcuni, nello sferrare calci e schiaffi e, da parte di altri, nel trattenere il detenuto 'bloccato' sul pavimento sul quale era riverso, con la partecipazione omissiva di altri agenti che presenziavano agli atti di violenza senza impedirli".

Inoltre, secondo l'accusa, non è stata segnalata "nessuna lesione sul detenuto", poi ricoverato nell’infermeria della struttura di detenzione immediatamente dopo. "Nel corso dell’intera indagine è stata costante la collaborazione offerta da parte della Direzione dell’Istituto di pena e del Comando della Polizia Penitenziaria", sottolineano i carabinieri ribadendo che "il procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari e che, all’esecuzione della misura odierna, seguirà l’interrogatorio di garanzia e il confronto con la difesa degli indagati, la cui eventuale colpevolezza, in ordine alle ipotesi di reato contestate, dovrà essere accertata in sede di processo nel contraddittorio tra le parti".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
agentiarrestibaricarceretortura
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Eleonora Riso trionfa a Masterchef 13: la cameriera "fuori dagli schemi"

Chi è la vincitrice del cooking show di Sky

Eleonora Riso trionfa a Masterchef 13: la cameriera "fuori dagli schemi"


in vetrina
Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)





motori
Alfa Romeo celebra il primo 33 Stradale Day

Alfa Romeo celebra il primo 33 Stradale Day

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.