A- A+
Cronache

Il direttore generale del colosso caseario neozelandese Fonterra, Gary Romano, si e' dimesso, dopo l'allarme creato dalla scoperta che alcuni prodotti derivati dal latte della societa' contenevano un batterio che avrebbe potuto causare il botulismo. Le dimissioni scatteranno con effetto immediato, anche se Fonterra non le ha motivate. L'amministratore delegato, Theo Spierings, si e' limitato a dire che "Gary ha dato un significativo contributo a servizio di Fonterra e rispettiamo la sua decisione".

Romano e Spierings sono i due executive che hanno rappresentato pubblicamente Fonterra, dopo la vendita nel maggio scorso proteine del siero di latte contaminato a Cina, Malesia, Arabia Saudita, Thailandia e Vietnam e dopo il blocco delle importazioni di latte in polvere dalla Nuova Zelanda da parte di Pechino. Nonostante non ci sia stata nessuna vittima a causa di questa vicenda, Fonterra e' stata duramente accusata di aver rilasciato le informazioni sul rischio del latte contaminato troppo in ritardo e in modo incompleto.

Tags:
batteriolattedimissione
in evidenza
Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

Costume

Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura

Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.