A- A+
Cronache
Cagliari, ragazze nigeriane vessate e costrette a riti voodoo: 40 arresti

Cagliari, ragazze nigeriane sottomesse e vessate: scattano 40 arresti 

Ragazze nigeriane reclutate e introdotte in Italia che venivano vessate, sottomesse e poste in uno stato di vulnerabilità psicologica determinato anche dalla celebrazione di macabri riti voodoo e tutto a garanzia del debito contratto per arrivare nel nostro Paese: è il risultato degli accertamenti messi in campo dalla Guardia di Finanza, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia e dalla procura di Cagliari su una associazione a delinquere di matrice nigeriana finalizzata al riciclaggio internazionale di capitali illeciti dedita anche al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Sono state arrestate 40 persone

GUARDA IL VIDEO DEL SERVIZIO 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    cagliaririti voodoo
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza





    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

    Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.