A- A+
Cronache

I carabinieri stanno nuovamente ascoltando Maurizio Allione, figlio dei coniugi Allione uccisi a coltellate nella loro villetta di Caselle Torinese insieme alla nonna. Allione e' sentito, in qualita' di teste, in merito al ritrovamento che lui stesso ha fatto questa mattina di alcune tazzine di caffe' che sarebbero appartenute alla sua famiglia in una buca non distante dalla casa dei genitori. I carabinieri hanno raccolto e repertato le tazzine.

Figlio trova refurtiva in buca vicino a casa - Maurizio Allione, figlio dei coniugi massacrati nel triplice omicidio di Caselle (To) ha guidato i carabinieri a una buca nei pressi della villetta dove sono avvenuti i delitti in cui sarebbe stata rinvenuta della refurtiva appartenente alla famiglia. Sembra che nella buca ci fossero le tazzine da caffe' sparite dalla casa. L'uomo ha riferito di averla scoperta per caso questa mattina.

Domani autopsia, Ris di nuovo nella villetta - Sara' affidato domani l'incarico di eseguire l'autopsia sui corpi delle vittime del triplice omicidio di Caselle (To) da parte del pm Fabio Scevola. L'esame autoptico servira' a chiarire alcuni interrogativi fondamentali sul caso, come stabilire data e ora della morte. Intanto questa mattina i carabinieri del Ris di Parma sono tornati nella villetta degli Allione, dove hanno eseguito nuovi rilievi dopo quelli di ieri su tracce biologiche e impronte, che serviranno a spiegare la dinamica degli accoltellamenti.

LE IPOTESI - Stanzo a quanto emerge dagli ambienti investigativi - possono essere tre: la prima è che la moquette presente in casa abbia assorbito il sangue; la seconda è che il sangue possa essere stato lavato dall'assassino, con l'ausilio di un complice; la terza, più inquietante, è che i tre siano stati avvelenati. L'assassino si sarebbe poi accanito sulle vittime dopo che erano già morte. Per questo non avrebbero perso molto sangue. Solo ipotesi, che gli investigatori non confermano. Nella giornata di ieri sono stati ascoltati amici e conoscenti della famiglia Allione, mentre ieri era stato ascoltato fino a notte fonda il figlio della coppia, Maurizio, di 29 anni, la sua fidanzata, Milena, di 24 anni, e l'amico di infanzia Andrea, di 29 anni, colui che - dopo aver ricevuto una telefonata allarmata di Maurizio - ha aperto la porta della villetta e ha trovato i corpi. I tre giovani avrebbero tutti un alibi di ferro, quantomeno per l'intera giornata di sabato, giorno in cui a una prima analisi pare risalire la morte delle vittime. Ma per ottenere questo dato con certezza si attendono i risultati dell'autopsia, che deve ancora essere disposta.

"I miei non hanno mai subito minacce, ancora non posso crederci", aggiunge Maurizio Annoni, che ha trovato la refurtiva in una buca nei pressi della villetta dove sono avvenuti i delitti. Sembra che nella buca ci fossero le tazzine da caffe' sparite dalla casa. Sul movente non ci sono certezze. Solo ipotesi. "Mesi fa un vicino impresario aveva eseguito dei lavori in casa nostra e pretendeva più soldi del dovuto", ricorda il figlio delle due vittime. "Sono andato con mia madre da un amico architetto che le ha consigliato di non pagare l'ultima fattura e di far fare una perizia. E' una storia di qualche mese fa", dice al quotidiano Repubblica. Il pm Fabio Scevola non ha ancora conferito l'incarico, e cerca di dare una risposta alle tante domande che ancora non ce l'hanno. Nella villetta vivono due cani, due pastori tedeschi. Sono stati trovati chiusi in un sottoscala. Come è possibile che i due canni non abbiano sentito niente al momento della strage? I vicini hanno riferito che venivano chiusi nel sottoscala solo quando a casa Allione arrivava qualche estraneo. Quindi potrebbe essere stata una delle vittime a chiuderli.

Tags:
giallocaselletorino
in evidenza
Vacanza da sogno per i Ferragnez In Puglia tra masserie di lusso

Savelletri, Torre Canne e...

Vacanza da sogno per i Ferragnez
In Puglia tra masserie di lusso

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green

BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.