A- A+
Cronache
Cei: "I vescovi vogliono scegliere il presidente insieme al Papa"

"I vescovi italiani intendono conservare al Santo Padre la liberta' di nomina del loro presidente". Lo ha annunciato il neo segretario della Cei, monsignor Nunzio Galantino. "Ma mentre prima in base allo Statuto loro non c'entravano niente con la nomina, se non per fare l'applauso dopo la decisione del Papa, adesso - ha spiegato ai giornalisti - sono state individuate delle modalita' per assicurarci che tale scelta non sia fatta sulla testa dei vescovi". In concreto il Consiglio Permanente ha indicato "due possibili percorsi. Il primo prevedrebbe una consultazione riservata di tutti i singoli vescovi. Il secondo aggiungerebbe un ulteriore passaggio, ugualmente riservato: l'Assemblea Generale verrebbe chiamata a esprimere la propria preferenza su una quindicina di nomi dei candidati piu' segnalati".

"Nella scelta del presidente - ha poi ammesso monsignor Galantino rispondendo ai giornalisti - io non so cosa avesse in mente il Papa, di sicuro voleva un maggior coinvolgimento dei vescovi. Se il Papa poi dira' che non abbiamo capito, e ci chiedera': 'voglio che siate voi a fare il nome', allora noi lo faremo. Ma al momento ci e' piaciuto questo conservare il legame con il Papa ma dando i nomi precisi dei possibili presidenti: alcuni si' e altri no". Su quanti poi saranno questi nomi, Galantino ha detto di non poterlo prevedere, ed ha accennato anche alla possibilita' che all'Assemblea - dopo una prima scrematura - si possa votare su una lista di 50/60 vescovi. Analogamente, dalla consultazione di base emerge una preferenza per quanto riguarda la figura del segretario generale: "La maggioranza chiede che sia un vescovo e che anche lui sia nominato dal Papa su una rosa di nomi, proposta dalla Presidenza, sentito il Consiglio Episcopale Permanente". "I pastori - si legge nel comunicato finale del Consiglio Episcopale Permanente - hanno sottolineato che tale forma, prevista dallo Statuto, appare come un buon punto di equilibrio che tutela rispettivamente la liberta' del Santo Padre, il rapporto particolare del presidente con il segretario generale e le istanze di partecipazione del Consiglio Permanente".

Circa la nomina dei tre vicepresidenti, le Conferenze Regionali hanno concordato sul fatto di non cambiare l'attuale procedura, che ne prevede l'elezione da parte dell'Assemblea Generale fra i vescovi diocesani. Tutto cio' riguarda "le indicazioni prevalenti" che le Conferenze Episcopali Regionali hanno trasmesso alla Cei distinguendole dalle "posizioni personali" di singoli vescovi, ma il lavoro per arrivare a modificare lo Statuto (e magari confermarlo in alcune parti) appare ancora lungo: "Non abbiamo fretta, non e' per dopodomani, non ci corre dietro nessuno", ha spiegato monsignor Galantino. Al riguardo, si legge nel comunicato sui lavori, "e' subito emerso con chiarezza come molte delle cose suggerite in realta' siano gia' previste dallo Statuto, a cui si riconosce logica complessiva e coerenza interna". Inoltre, afferma la nota, "le Conferenze Regionali hanno condiviso una valutazione positiva del cammino della Cei, esprimendo stima per la rilevanza che ha nella vita sociale e politica del Paese e, soprattutto, per l'azione svolta nei diversi ambiti a servizio del bene della Chiesa che e' in Italia, della sua vita e missione, in spirito di collegialita' e di collaborazione. Per continuare un ascolto ravvicinato delle Chiese, il nuovo segretario generale Galantino fara' visita nei prossimi mesi alle Conferenze Regionali: "una modalita' di comunione volta a sollecitare - si legge nel comunicato - e a raccogliere domande e indicazioni da travasare nel lavoro della Segreteria Generale della Cei". Intanto il Consiglio Permanente ha confermato, "donec aliter provideatur", quale sottosegretario monsignor Domenico Pompili, che e' anche il portavoce e direttore dell'Ufficio Nazionale delle Comunicazione Sociali.

Tags:
ceielezionepapa
in evidenza
Condizionatori, scegliere i migliori Tutti i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari

Condizionatori, scegliere i migliori
Tutti i consigli per risparmiare

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Baulificio Italiano: aperto primo monomarca a Milano

Scatti d'Affari
Baulificio Italiano: aperto primo monomarca a Milano





casa, immobiliare
motori
I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022

I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.