A- A+
Cronache
Cittadino vince causa contro Poste Italiane. Lo Stato dovrà risarcirlo

Nel giro di pochi giorni un criminale informatico le aveva sottratto 10mila euro dal conto corrente. Ma ha dovuto lottare come una tigre, una signora milanese, per farsi rimborsare da Poste Italiane. 

Dopo 8 anni di battaglia legale, la Corte d’Appello ha condannato Poste a risarcire per l’intero la somma dei prelievi indebiti. Per i giudici «deve desumersi come l’intervenuta violazione dei sistemi informatici di Poste Italiane sia riferibile principalmente alla comprovata inadeguatezza degli standard di protezione dei dati informatici utilizzati all’epoca dal sistema bancario e messi a disposizione dei propri clienti».

In ragione di ciò la Corte ha quindi accolto la domanda prospettata  da parte attrice, condannando Poste all'integrale restituzione di quanto indebitamente prelevato dal proprio conto corrente postale.

Per il Codacons: "Si tratta di una vittoria importantissima per tutti i consumatori. Tutti coloro che hanno subito prelievi abusivi ed illeciti sui propri conti correnti postali nel corso del 2009, possono contattare l'Associazione per avere tutte le informazioni in merito."

Tags:
codaconsposte italiane
Loading...
in vetrina
Previsioni meteo: weekend di Ferragosto con caldo, afa e qualche temporale

Previsioni meteo: weekend di Ferragosto con caldo, afa e qualche temporale

i più visti
in evidenza
Via il reggiseno in spiaggia... Le foto dell'ex di Ramazzotti

Marica Pellegrinelli sensualissima

Via il reggiseno in spiaggia...
Le foto dell'ex di Ramazzotti


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Enyaq iV, il primo SUV elettrico di Skoda

Enyaq iV, il primo SUV elettrico di Skoda


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.