A- A+
Cronache

"Le priorità del governo sono legate alla sicurezza e alle tematiche economiche: ci sono gruppi stranieri interessati all'acquisizione di realtà importanti italiane e, per questo, bisogna capire cosa è strategico, se è da considerare strategica la proprietà o se è da considerare strategica l'infrastruttura". Lo ha detto il presidente del Copasir, il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, Giacomo Stucchi, al termine dell'audizione del presidente del consiglio Matteo Renzi.

"La sicurezza delle infrastrutture economiche sensibili viene prima della concorrenza", ha tenuto poi a sottolineare Stucchi, "non si è parlato di Cina, ma in generale di soggetti stranieri. Il governo ha inoltre riconosciuto il lavoro svolto dalla commissione come lavoro serio e approfondito".

ISIS E SICUREZZA INTERNA - "Chi partecipa in modo piu' pesante" all'impegno militare contro l'Isis "è piu' esposto" al rischio di subire attentati terroristici. Lo ha spiegato il presidente del Copasir dopo aver ascoltato il premier. "Chi fornisce apporto solo logistico o di territorio, è esposto a rischi minori", ha aggiunto: "Si tratta comunque di valutare situazione per situazione".

Tags:
sicurezzaasset economiacopasirrenzi
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Nuova smart #1,il domani è già arrivato

Nuova smart #1,il domani è già arrivato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.