A- A+
Cronache
Divieto di balneazione in 28 località adriatiche per un batterio dell'acqua

Concentrazione superiore al valore limite di "escherichia" in 28 località adriatiche, scatta il divieto di balneazione 

L'allarme è scattato il 26 di luglio quando, in seguito a un campionamento delle acque programmato da Arpae, i risultati hanno evidenziato come i valori degli escherichia coli siano al di sopra dei valori limite fissati dalla legge.

Nei 28 campioni prelevati da acque di balneazione in mare Adriatico tra Goro a Cattolica  sono emersi valori anomali coinvolgendo sostanzialmente tutti i comuni costieri. I sindaci di Bellaria, Rimini, Riccione, Misano e Cattolica che hanno firmato l'ordinanza che vieta la balneazione.

Si tratta, rende noto Arpae, di una concentrazione superiore al valore limite di escherichia coli.

Il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad, ha chiesto un incontro tecnico a Regione Emilia-Romagna, Ausl, Arpae e alle altre amministrazioni locali per una “contingenza – scrive il primo cittadino - senza alcuna spiegazione tecnica né logica visto che, ad esempio a Rimini, a causa della siccità le paratie a mare non vengono aperte da quasi un mese e mezzo e la stessa Hera, che gestisce il ciclo integrato delle acque, ha formalmente comunicato di non avere riscontrato alcun guasto o difetto alla rete acquedottistica e fognaria.

Alcuni esperti hanno avanzato l'ipotesi dell'anomalo innalzamento della temperatura dell'acqua del mare durante questa estate eccezionalmente calda, concausa di uno squilibrio organico che porterebbe al superamento dei valori indicati dalla norma”. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    balneazionebatteridivietiescherichia coli riminiromagna
    Iscriviti al nostro canale WhatsApp





    in evidenza
    Annalisa a Le Iene canta il singolo di Sanremo "Sinceramente" e fa impazzire il pubblico

    Guarda il video

    Annalisa a Le Iene canta il singolo di Sanremo "Sinceramente" e fa impazzire il pubblico

    
    in vetrina
    Affari in Rete

    Affari in Rete





    motori
    CUPRA Born VZ 2024: innovazione e prestazioni nel nuovo modello elettrico

    CUPRA Born VZ 2024: innovazione e prestazioni nel nuovo modello elettrico

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.