A- A+
Cronache
Eataly raddoppia a New York con "the Peace", dedicato alla pace

Si chiamerà  "Eataly the Peace" a Ground Zero il secondo spazio newyorkese dell'eccellenza enogastronomica italiana, apertura agosto 2015. Lo ha annunciato in anteprima ad Affaritaliani.it il fondatore Oscar Farinetti ospite d'onore alla presentazione Alessandro Rosso di Rossogroup ha dedicato ai propri top customer inaugurando la splendida terrazza affacciata sulla piazza del Duomo di Milano.

"Dedicati alla Pace gli oltre 4000 metri quadri di Eataly The Peace avranno al centro un tavolo da 8 per siglare sempre imbandito dove i governanti potranno sedere per siglare accordi di pace" questa la provocazione civile del filosofo del Business alimentare.

Alessandro Rosso e Oscar Farinetti hanno per tanti versi visioni simili di quello che l'Italia può offrire al mondo: i luoghi del suo territorio e le meraviglie turistiche da un lato e le materie prime della sua straordinaria enogastronomia dall'altro. Questa è la suddivisone dei compiti che Eataly e Rossogroup si sono dati presentando ieri sarà a Milano le prossime iniziative.

E già dal luogo dove hanno ospitato oltre duecento top customer si capisce che gli investimenti sono la dimostrazione della fiducia nell'attrattività italiana. Una terrazza affacciata sul Duomo che sarà l'elemento esclusivo della nuova struttura composta da diciottto suite che sarà pronta entro la fine dell'anno e si aggiunge alle oltre dieci di proprietà del gruppo in città.

Ma è di Expo 2015 che Rosso e Farinetti parlano agli ospiti, aziende e partner, con un entusiasmo e una fiducia che non tengono in alcun conto nè i ritardi sui lavori, nè le vicende giudiziarie.
"L'ultima vite di Torino 2006, ricorda Farinetti riferendosi alle olimpiadi invernali svoltesi in Piemonte, è stata stretta cinque minuti prima dell'inizio e oggi Torino è un'altra città decisamente migliore. Quindi non mi spaventano i ritardi". Ha parole di elogio per il commissario Sala e il ministro Martina e di fiducia per la manifestazione dove sarà presente con il ristorante Eataly per le biodiversità regionali che si estenderà su 8000 metri quadri.

Alessandro Rosso dal canto suo è stato tra i primi a sviluppare progetti turistici e di incoming per Expo, oggi è il primo rivenditore ufficiale al mondo di pacchetti turistici che includano l'ingresso all'Esposizione.
"Abbiamo creato un network internazionale per essere partner di aziende e clienti verso Expo 2015, da poco abbiamo concluso un accordo con l'Ente Governativo cinese Boya Investement Consulting con cui porteremo all'Expo i primi 750.000 cinesi. Inoltre ci stiamo dedicando ai Paesi che all'Expo saranno espositori per fornire loro le opportunità di far conoscere l'Italia e qui da noi darsi conoscere".
Partire dal locale per diventare globali il business model che accomuna i due soggetti, Rossogroup con proposte dedicate ai commissari dei Paesi e Eataly che aprirà nuovi spazi in Russia e a San Paolo del Brasile.

Tags:
ealy new york expo
in evidenza
Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

Costume

Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura

Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.