A- A+
Cronache
Egitto, mentre Regeni moriva la Francia gli vendeva sistemi anti dissidenti

Egitto, la Francia vendeva sistemi antidissidenti ad Al-Sisi

La Francia ha venduto all'Egitto un sistema di sorveglianza totale della popolazione. Un apparato in grado di scovare i dissidenti. L'accordo tra Parigi e il presidente Al-Sisi risale al periodo compreso tra il 2014 e il 2021, proprio quindi nel pieno della scomparsa e dell'omicidio di Giulio Regeni, trovato morto al Cairo il 3 gennaio 2017. Lo ha rivelato - si legge su Repubblica - il sito investigativo Disclose, che ha lanciato un’inchiesta sui rapporti segreti tra Parigi e il regime di Al Sisi. E sostiene che una delle società coinvolte, la Nexa, sia stata messa sotto indagine dalla procura di Parigi lo scorso 21 ottobre per "complicità negli atti di tortura e nelle sparizioni forzate in Egitto tra il 2014 e il 2021".

La notizia arriva proprio alla vigilia del vertice Draghi-Macron, che venerdì mattina firmeranno - prosegue Repubblica - il “Trattato fra la Repubblica francese e la Repubblica italiana per una cooperazione bilaterale rafforzata”. L’intesa è destinata a cambiare gli equilibri in Europa. Nell’assoluto riserbo sul testo, l’Eliseo ha voluto spiegare quello che il patto non è. Non è vero, hanno precisato gli sherpa di Macron, che il patto andrebbe a "rafforzare un atteggiamento predatore della Francia sull’economia italiana".

LEGGI ANCHE

Madre di Regeni: 260 pagine autopsia raccontano diritti in Egitto

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    accordi commerciali francia egittoaccordo italia franciaal sisidraghiegittofranciamacronmorte giulio regenisistemi anti dissidenti
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza





    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

    Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.