A- A+
Cronache
Expo e sicurezza, la Uil: "Siamo con l'acqua alla gola"
expo albero della vita

di Lorenzo Lamperti
twitter11
@LorenzoLamperti

"Su contratti e assunzioni siamo con l'acqua alla gola". Danilo Margaritella, segretario generale Uil Milano e Lombardia, ad Affari su Expo e sicurezza: "Siamo in forte arretrato rispetto agli appalti. I giovani rifiutano i contratti? Ecco perché..."

Danilo Margaritella, ci sono delle criticità per quanto riguarda la sicurezza e i lavoratori di Expo?

Siamo ancora in sospeso per quanto riguarda addetti alla sicurezza e alla vigilanza. Abbiamo in programma una riunione per definire le assunzioni e i dettagli contrattuali per questi addetti. Bisogna dire che purtroppo a pochi giorni dalla vigilia sul problema degli addetti alla sicurezza siamo ancora con l'acqua alla gola, sia per quanto riguarda le assunzioni che per quanto riguarda la copertura contrattuale. A livello istituzionale, anche alla luce dei tragici eventi di qualche settimana fa al Tribunale di Milano, ci hanno dato ampie garanzie sul fatto che tutto procederà con la massima vigilanza, con le telecamere disposte sul sito e col presidio anche dell'esercito. Mi pare che su questo tema le cose si stiano facendo per bene. Poi certamente vista la durata dell'evento e le dimensioni della città controllare tutto è praticamente impossibile. Non si può prevedere tutto.

A livello contrattuale qual è la situazione degli addetti alla sicurezza?

Sindacalmente parlando siamo preoccupati rispetto al fatto che siamo in forte arretrato rispetto agli appalti, in particolare su quelli che riguardano pulizia e sicurezza. C'è molta confusione A molti giovani sono state proposti dei contratti di "serie B", firmati dal sindacato autonomo che prevede riduzioni sostanziali del 20 o del 30%. Da qui la polemica dei tanti giovani che hanno rifiutato il lavoro, anche perché tra lordo, netto e i biglietti del treno di soldi in tasca gliene sarebbero rimasti in tasca ben pochi. Speriamo in una svolta. Le garanzie che ci ha dato Expa spa sugli occupati, i famosi 700-800 giovani assunti con contratto di commercio, si fa fatica a veicolarle sia nei confronti dei dipendenti occupati nei padiglioni, sia nei confronti degli appalti e concessioni.

Si parla di varchi abusivi al cantiere e ingressi non controllati...

Mi auguro che la questione venga risolta immediatamente. Se parliamo di sicurezza e poi troviamo dei varchi abusivi siamo rovinati, anche perché il prefetto ci ha ricordato come i mezzi privati ma anche di lavoro saranno superfiltrati e controllati. Se invece ci sono controlli abusivi, sia pure pedonali, ci troveremmo di fronte a un fatto molto grave.

Tags:
exposindacalisti
in evidenza
Energia e misurabilità ESG Svolta nel libro di Dal Fabbro

Transizione green

Energia e misurabilità ESG
Svolta nel libro di Dal Fabbro

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
DS3 E-Tense Crossback:protagoniste alla Marina di Santa Margherita Ligure

DS3 E-Tense Crossback:protagoniste alla Marina di Santa Margherita Ligure


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.