A- A+
Cronache
Fedez si scusa per i testi omofobi: "Ero giovane e ignorante, ma Salvini..."

Il caso-Fedez continua a tenere banco. Dopo il concertone del 1° maggio e la dura presa di posizione del rapper contro la censura della Rai e a favore del DDL Zan, sul tema è intervenuta anche Selvaggia Lucarelli, che ha dato una diversa chiave di lettura della vicenda. Secondo la popolare giornalista, Fedez non sarebbe credibile come paladino dei diritti civili, per via di alcuni testi delle sue canzoni che, in passato, hanno offeso Tiziano Ferro e, più in generale, le persone LGBTQ+.

Alcuni di questi testi sono in effetti imbarazzanti, anche facendo la tara sugli stereotipi machisti che purtroppo spesso affiorano in un certo tipo di musica, anche a prescindere dalle reali idee del cantante in questione. Detto questo, frasi come “Mi interessa che Tiziano Ferro abbia fatto outing, ora so che ha mangiato più wurstel che crauti” sono in effetti inaccettabili, soprattutto da parte di chi oggi si schiera in prima linea nella battaglia per i diritti civili. 

Come sempre, la replica di Fedez è arrivata attraverso i suoi canali social, dove ha spiegato: “Amici leghisti, ho peccato anche io. Da giovane ho sicuramente detto delle cose omofobe”. 

“Mi fa strano dover rendere conto di una canzone che ho scritto dieci anni fa, a 19 anni si è delle persone completamente diverse e ci si esprime con termini e toni completamente diversi. Certe cose oggi non le rifarei uguali”, ha aggiunto il rapper.

“Non c’è mai stata nel quartiere in cui sono cresciuto educazione in tal senso, ma poi ho cercato di migliorarmi. Ho sbagliato per cose dettate dall’ignoranza; ho fatto un testo recentemente che è stato giudicato transfobico (“Le feste di Pablo”, ndr), ma non era voluto: ho invitato una ragazza trans al mio podcast, abbiamo affrontato il tema e ho imparato un sacco di cose perché non mi voglio dare preclusioni”, ha inoltre spiegato Fedez.

Oltre ad ammettere il proprio torto, Fedez si è tolto un (altro) sassolino dalla scarpa nei confronti di Matteo Salvini: “E volete andare a rimestare nel mio passato proprio voi, quando il vostro leader qualche tempo fa fece un video in cui cantava ‘Napoli m…, Napoli colera, sei la vergogna dell’Italia intera’. E oggi va a Napoli a chiedere i voti ai napoletani…”. 
 

 

Commenti
    Tags:
    fedezomofobiamatteo salviniselvaggia lucarellitiziano ferro
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Wanda Nara vs la censura social Le nuove foto scaldano il web

    Belen, Diletta e.. scatti Vip

    Wanda Nara vs la censura social
    Le nuove foto scaldano il web

    i più visti
    in vetrina
    Lukaku, il Chelsea di Abramovic fa sul serio per strapparlo all'Inter

    Lukaku, il Chelsea di Abramovic fa sul serio per strapparlo all'Inter





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    il Museo Mercedes-Benz festeggia il suo 15 ° compleanno

    il Museo Mercedes-Benz festeggia il suo 15 ° compleanno


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.