A- A+
Cronache

Lui è un rispettabile e affermato chirurgo 48enne di Birmingham, Simon Bramhall, accusato di aver inciso le sue iniziali "SB" sul fegato di un paziente durante un'operazione. Per farlo avrebbe usato del gas argon. Un attacco di grafomania che potrebbe costare molto caro. Il medico è stato sospesa in attesa della conclusione dell'inchiesta. Di solito a incidere le proprie iniziali nei posti più disparati sono adolescenti in piena crisi di identità.  L'accaduto sarebbe stato scoperto da un altro chirurgo durante una successiva operazione. Il Queen Elizabeth Hospital di Birmingham ha sospeso il medico in attesa che si concluda l'inchiesta aperta dopo che i fatti sono stati resi noti.

Tags:
fegatoiniziali
in evidenza
"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari

La kermesse a Ceglie dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari


in vetrina
Scatti d'Affari GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre

Scatti d'Affari
GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre





casa, immobiliare
motori
Dodge svela la Charger Daytona SRT Concept elettrica

Dodge svela la Charger Daytona SRT Concept elettrica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.