A- A+
Cronache
Garlasco, i giudici: "Sì alla riapertura del processo"

I giudici della Corte d'assiste d'appello di Milano hanno accolto la richiesta della Procura e della parte civile di riaprire il dibattimento del processo a carico di Alberto Stasi, accusato di avere ucciso la fidanzata, Chiara Poggi, il 13 agosto 2007 a Garlasco.

I giudici del nuovo processo di secondo grado ad Alberto Stasi, imputato per l'omicidio di Chiara Poggi, hanno infatti disposto il rinnovo dibattimentale con l'integrazione di nuovi esami. Oggi Stasi era presente in tribunale.

Giudici, esami su gradini, si' a sequestro bici - Si riapre il processo sul delitto di Garlasco. I giudici della Terza Corte d'Assise d'Appello di Milano hanno accolto la richiesta del pg, Laura Barbaini, e dell'avvocato, Gian Luigi Tizzoni, che rappresenta la famiglia Poggi, di svolgere nuove perizie e accertamenti. In particolare dovranno essere effettuati degli esami per individuare il dna mitocondriale del bulbo e del fusto di un capello castano trovano nel palmo della mano sinistra di Chiara Poggi e sui "margini ungueali". Inoltre, ha spiegato l'avvocato Tizzoni, "e' stata accolta la richiesta di sequestro della bicicletta nera nella disponibilita' della famiglia Stasi per sottoporla alla ricognizione dei testimoni Bernani e Travain". I giudici hanno poi disposto nuovi accertamenti sulla 'camminata' di Alberto Stasi sulla scena del delitto e, in particolare, li hanno estesi alla zona antistante la scala che porta nella cantina della villetta dei Poggi e ai primi due gradini.

Famiglia Poggi, ora speriamo in verita' - Spera nella "verita'" la famiglia di Chiara Poggi, dopo la decisione della Corte d'assise d'appello di Milano di riaprire il dibattimento nel processo a carico di Alberto Stasi. "Si tratta di un importantissimo riconoscimento di quanto la parte civile ha sempre sostenuto nel corso dei precedenti gradi di giudizio - si legge in una nota diffusa dalla famiglia - su cui la Suprema Corte aveva gia' espresso solide e argomentate motivazioni decidendo la riapertura del processo". "Auspichiamo - aggiungono papa' Giuseppe e mamma Rita - che periti e consulenti vogliano affrontare questo ulteriore sforzo, alla ricerca di una verita' finora solo sfiorata, con serio e determinato impegno, in modo da concludere il quadro lasciato inspiegabilmente incompleto nel 2009". Accanto a questi accertamenti, "ricordiamo comunque la necessita', cosi' come dettagliatamente spiegato dalla Cassazione nella sentenza dell'aprile 2013, che anche tutti gli altri elementi ad oggi noti, ovvero i numerosi indizi a carico di Alberto Stasi, dovranno concorrere alla valutazione finale, in una lettura unitaria e corretta dal punto di vista logico e giuridico".

Tags:
garlasco
in evidenza
Grandine-temporali al Nord Caldo super africano al Sud

Previsioni Meteo

Grandine-temporali al Nord
Caldo super africano al Sud

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021

Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.