A- A+
Cronache
Sorelle si rifiutano di vedere il padre e il giudice le toglie alla mamma

Genitori separati, sorelle si rifiutano di vedere il padre e il giudice le toglie alla mamma

Sorelle si rifiutano di vedere il padre (separato dalla madre) e il giudice le toglie dalla donna mettendole in una comunità: lo ha deciso il tribunale di Pisa secondo le due ragazze di 16 e 12 anni, sarebbero state condizionate dalla mamma “malevola” e “ostativa” al rapporto delle figlie col papà. La storia la racconta oggi l’edizione torinese de la Repubblica, che spiega come secondo la consulente la madre ha demonizzato agli occhi delle figlie ogni riferimento al paterno. E ha “assunto un ruolo ostruzionistico nel mantenimento dei rapporti con la figura paterna”. Per questo ha mandato le due sorelle in comunità. Ma non a Torino, dove risiede la madre. Bensì in Toscana. E ha condannato la madre a risarcirle di duemila euro ciascuna per non aver accettato di partecipare a un percorso di coordinamento genitoriale.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
genovaseparazione
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage

Ultimi scatti prima dello schianto

Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage


in vetrina
Covid, "Il ruggito della pecora nera". Anteprima: libro di Maria Rita Gismondo

Covid, "Il ruggito della pecora nera". Anteprima: libro di Maria Rita Gismondo





motori
Alfa Romeo presenta il nuovo store online

Alfa Romeo presenta il nuovo store online

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.