A- A+
Cronache
Ginnastica, solo ammonita la ct che umiliò le farfalle: "Eccesso d'affetto"

Abusi e pressioni psicologiche sulle "farfalle" azzurre: solo ammonita l'ex ct

La sanzione dell’ammonizione per l’ormai ex direttrice tecnica dell’Accademia della ginnastica ritmica di Desio, Emanuela Maccarani e quella dell’assoluzione per la sua assistente Olga Tishina, sono le richieste della procura federale della Federginnastica, guidata da Michele Rossetti, emerse nel corso dell'udienza presso il tribunale nazionale a carico delle due allenatrici della ginnastica ritmica azzurra coinvolte nel caso di presunti abusi e pressioni psicologiche nei confronti di alcune ginnaste. La vicenda era scoppiata nell’autunno dello scorso anno a seguito delle denunce delle ex azzurre Nina Corradini ed Anna Basta.

L’allenatrice delle Farfalle azzurre ed ex direttrice dell’Accademia federale di Desio, era accusata per aver adottato metodi di allenamento non conformi ai doveri di correttezza e professionalità. Come scrive Repubblica, sospiro di sollievo per Maccarani: "Sono stati 11 mesi estremamente difficili. Questa ferita rimarrà aperta per tutta la vita. La mia coscienza è tranquilla al punto che mi ha permesso di lavorare in questi mesi". Tra dieci giorni, pubblicate le motivazioni della sentenza, Basta e Corradini valuteranno se fare ricorso

"Prendo atto della decisione del Tribunale sportivo, che purtroppo non mi sorprende. Scoprire che gli abusi subìti da me, Anna Basta e le altre vengono giustificati come "eccesso d'affetto", mostra in maniera inequivocabile la distanza tra le atlete e l'organo che dovrebbe garantire la loro tutela". Lo ha detto Nina Corradini commentando la sentenza del Tribunale Federale.

"Ho sempre rispettato ogni pronunciamento degli organi di giustizia, naturalmente compresa quella sportiva, tanto più nel ruolo di Governo che mi è stato affidato. Confermo questa mia impostazione anche in relazione al pronunciamento del Procuratore federale della Federginnastica relativo alle denunce fatte da alcune ex atlete azzurre nei confronti della CT Maccarani. Nel rispetto dovuto, non posso non rilevare una mia perplessità su alcuni passaggi del dispositivo nel quale si giustifica quanto accaduto e denunciato, per quanto ritenuto non provato, collegando eventuali abusi con il troppo amore nei confronti delle ragazze". Lo ha detto il ministro per lo Sport e i Giovani, Andrea Abodi in merito alla sentenza con l'ammonizione all'allenatrice delle Farfalle Emanuela Maccarani. "Non c’è amore che possa spiegare e giustificare un abuso, anche verbale, nella vita come nello sport”' ha aggiunto Abodi.

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"


in vetrina
Aeroporto Berlusconi, il web si scatena. Ecco i meme e le reazioni più divertenti

Aeroporto Berlusconi, il web si scatena. Ecco i meme e le reazioni più divertenti





motori
MG celebra 100 anni di storia al Goodwood Festival of Speed

MG celebra 100 anni di storia al Goodwood Festival of Speed

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.