A- A+
Cronache

Una mobilitazione generale dei giudici di pace, pronti a scendere di nuovo in piazza contro l'"inerzia della politica" sulle richieste della categoria. Sabato prossimo i giudici di pace si riuniranno in un'assemblea nazionale per stabilire "nuove forme di protesta da realizzare senza interruzione".

La decisione e' giunta dopo che la Legge di Stabilita', pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 27 dicembre, ha confermato la proroga dei giudici di pace in scadenza solo sino alla riforma e comunque non oltre il 31 dicembre 2014. La categoria contesta anche la "volonta' manifestata dal ministro Cancellieri di non osteggiare la riforma punitiva del senatore dell'opposizione Caliendo e di non riconoscere le rivendicazioni fondamentali" dei giudici di pace, tra cui la rinnovabilita' dei mandati quadriennali sino al raggiungimento dei 75 anni, e la tutela della salute e della donna.

Tags:
giustiziagiudicisciopero
in evidenza
Ufficiale: esiste un'anti-Ferragni. Si chiama Aurora Baruto e ha 4 mln di follower

GUARDA LE FOTO

Ufficiale: esiste un'anti-Ferragni. Si chiama Aurora Baruto e ha 4 mln di follower

i più visti
in vetrina
Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico

Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico





casa, immobiliare
motori
BMW M3 Touring: la supersportiva per tutti i giorni

BMW M3 Touring: la supersportiva per tutti i giorni


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.