A- A+
Cronache
"I minuti passavano e i soccorsi non arrivavano". Bimba in ipotermia a scuola
Bambini  a scuola

Bimba in ipotermia a scuola: "Batteva i denti, le gambe erano rigide"

Continua a far discutere il caso di una bambina di 10 anni di una scuola della provincia di Palermo che ha rischiato la vita a causa di un'ipotermia. Nella sua classe i caloriferi non funzionano da tempo ma nessuno era mai intervenuto per risolvere il problema. "Attorno alle 13.17 - racconta la madre della bimba a Repubblica - la scuola contatta mio marito per informarlo che la bambina non sta bene. Lui ha avvertito me e subito mi sono precipitata, ma la segnalazione mi ha stupito. Al mattino, la piccola non aveva alcun problema. Durante il tragitto, vengo contattata anche io. Mi invitavano a fare in fretta. Lì mi sono preoccupata davvero. Mi avevano solo detto che la bambina stava poco bene. Poi l’ho vista arrivare, sostenuta dalle maestre e dai bidelli. Era pallidissima, con le gambe rigide, batteva i denti e tremava in modo incontrollato".

"Io - prosegue la mamma della ragazzina a Repubblica - ero terrorizzata. I soccorsi non erano stati neanche chiamati. L’ho fatto io, con il mio cellulare. Nel frattempo ho provato a riscaldarla in ogni modo. Era intorpidita, con le mani e i piedi gelidi. L’abbiamo subito portata in segreteria per farla stare in un ambiente più caldo. Stento a crederci tuttora. È inaccettabile. La scuola è un pezzo dello Stato, dovrebbe essere il luogo più sicuro per i nostri bambini. Si è aspettato che avvenisse qualcosa di grave per risolvere un problema noto da tempo. E la cosa non ha richiesto neanche grande sforzo. Quando con un filo di voce mi ha detto "mamma scusami, mamma ti voglio bene", ho temuto il peggio, ho temuto di perderla. Ora ha una virosi respiratoria, quindi dobbiamo continuare la terapia, è ancora provata, ma fortunatamente sta meglio".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cronache palermo
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Falchi-Crippa, prima uscita pubblica Matrimonio in vista? Quell'anello...

Le foto

Falchi-Crippa, prima uscita pubblica
Matrimonio in vista? Quell'anello...


in vetrina
Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."

Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."





motori
Luna Rossa Prada Pirelli, parte da Cagliari la sfida per l'America's Cup 2024

Luna Rossa Prada Pirelli, parte da Cagliari la sfida per l'America's Cup 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.