A- A+
Cronache
Ha 70 tumori letali in tutto il corpo, ma si salva miracolosamente

Ian Brooks, un uomo di 47 anni, aveva il corpo letteralmente invaso dal cancro. Per la precisione, 70 forme di cancro. Il tutto nell'ottica di una malattia rara, il linfoma di non-Hodgkin. Nonostante avessero dato al signor Brook solo poche settimane di vita, grazie a un nuovo farmaco è completamente guarito nel giro di 12 settimane.

Il farmaco è stato usato, fino ad oggi, solo negli Usa, ora la sperimentazione clinica presso il Christie Hospital di Manchester ha avuto tanto successo che il farmaco è stato reso disponibile anche ad altri malati. Già dopo le prime 24 ore il faramaco ha dato i suoi effetti positivi e dopo 12 settimane era avvenuta la remissione completa, ovvero i tumori erano scompletamente scomparsi. "Mi hanno ridato la vita", ha detto il signor Brooks al giornale inglese Daily Mail: "Non potrò mai ringraziare abbastanza i medici".

 

Tags:
iantumoriletalisalva
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.