A- A+
Cronache

Gli arrestati, accusati dalla Procura di Taranto di associazione a delinquere finalizzata a compiere reati ambientali, sono i cosiddetti "fiduciari" della famiglia Riva: Lanfranco Legnani, direttore "ombra" dell'Ilva di Taranto; Alfredo Ceriani, responsabile di tutta l'area a caldo del siderurgico; Giovanni Rebaioli, gestore dell'area Parchi materie prime e impianti marittimi dell'Ilva; Agostino Pastorino, responsabile dell'area ghisa e di tutti gli investimenti nell'Ilva; Enrico Bessone, responsabile dell'area manutenzione meccanica delle acciaierie. Tranne Legnani che e' ai domiciliari nella sua abitazione di Bussolengo (Verona), per tutti gli altri il gip ha disposto l'arresto e la traduzione nel carcere di Taranto. "Il provvedimento e' scaturito da approfondimenti investigativi all'esito dei quali e' stato ipotizzato che da anni, e precisamente dal 1995 (ossia fin dal momento dell'insediamento del Gruppo Riva a Taranto), determinati soggetti di diretta derivazione della proprieta' (cosiddetti "fiduciari") tenevano sotto stretto controllo lo stabilimento tarantino, avendo il compito effettivo di verificare l'operato dei dipendenti, assicurandosi che fossero rispettate le logiche aziendali". Cosi' la Guardia di Finanza di Taranto spiega in una nota l'operazione effettuata oggi con cinque arresti, di cui quattro in carcere e uno ai domiciliari. Agli arresti si e' giunti su ordinanza del gip Patrizia Todisco dietro richiesta della Procura. "Il fiduciario - si legge nella nota della Finanza - ha rappresentato una figura di "governo", che dettava disposizioni su tutte le decisioni da adottare all'interno dello stabilimento pur non avendo, nella maggior parte dei casi, responsabilita' "ufficiali"; dallo stesso dipendevano anche le decisioni dei vari capi-area. Gli accertamenti svolti - afferma la Finanza - hanno dimostrato che presso lo stabilimento siderurgico tarantino, la proprieta' aveva ideato, creato e strutturato, una "governance" di tipo parallelo, un vero e proprio "governo-ombra" che si avvaleva di: personale dipendente da altri stabilimenti Ilva o societa' appartenenti allo stesso Gruppo; personale dipendente direttamente dalla Riva Fire spa; consulenti esterni (solitamente attraverso societa' in accomandita semplice), sia inquadrati che non nell'organigramma aziendale del Gruppo Riva".

Tags:
ilva
in evidenza
Energia e misurabilità ESG Svolta nel libro di Dal Fabbro

Transizione green

Energia e misurabilità ESG
Svolta nel libro di Dal Fabbro

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
DS3 E-Tense Crossback:protagoniste alla Marina di Santa Margherita Ligure

DS3 E-Tense Crossback:protagoniste alla Marina di Santa Margherita Ligure


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.