A- A+
Cronache
Incredibile: pensionato ripara una buca in strada, ma viene multato

Monza, pensionato ripara da solo una buca in strada e viene multato: 882 euro

Claudio Trenta, un pensionato residente a Barlassina in provincia di Monza, ha sistemato una buca sulle strisce pedonali ed è stato sanzionato dai vigili urbani con una multa di 882 euro (riducibile a 662 euro se pagata entro cinque giorni), per aver violato il codice della strada.

L'uomo ha detto di aver ripetutamente segnalato l'esistenza di quella buca all'amministrazione di Barlassina, richiedendo un intervento di riparazione, ma senza successo. Dopo mesi di segnalazioni ignorate, avrebbe dunque agito personalmente, versando del bitume nella buca per coprire l'area degradata.

Pensionato chiude la buca in strada e il Comune lo multa. Lui fa ricorso

A quel punto è stato sanzionato: multa per la violazione dell’articolo 21 del Codice della strada, ovvero "eseguiva opere sulla strada comunale e sulla pertinenza della stessa, senza la preventiva autorizzazione della competente autorità". Al pensionato è stato imposto di rimuovere il bitume dalla buca, perché considerato "un'opera abusiva". L'uomo è rimasto sorpreso dalla sanzione, ha fatto sapere di non volerla pagare e annunciato l'intenzione di avviare una controversia legale con il Comune: "Formalizzerò la mia denuncia nei confronti della polizia municipale e dell'amministrazione comunale per negligenza nell'adempimento dei loro doveri. Avevo già presentato una denuncia tramite Pec al Comandante Saputo molto tempo prima di ricevere questa multa, ma non ho mai ricevuto una risposta".

Leggi anche

Incendio a Milano, le testimonianze: "Ho visto la tapparella sciogliersi"

Milano, esplode furgone con bombole ad ossigeno: danni a auto ed edifici

L'effetto positivo delle ultime piogge: in Lombardia diminuisce deficit acqua

Iscriviti alla newsletter
Tags:
buca in stradapensionato
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"

De Filippi furiosa in tv

"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"


in vetrina
Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire

Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire





motori
Carlos Tavares politicizza il futuro dell'automobile a "L'Événement" su France 2

Carlos Tavares politicizza il futuro dell'automobile a "L'Événement" su France 2

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.