A- A+
Cronache
Killer Lecce, "Fuori ucciderei ancora. Poi comprerei le patatine all'Eurospin"

Killer Lecce, "Ucciderei ancora. Poi comprerei le patatine all'Eurospin"

Antonio De Marco, il killer di Lecce non è pentito. Il giovane dottorando che il 21 settembre scorso ha ucciso a coltellate la coppia di fidanzati, suoi ex coinquilini, Eleonora Manta e Daniele De Santis dal carcere ha scritto diverse lettere, tutte dello stesso tenore. "La cosa peggiore - si legge sul Quotidiano di Puglia - è che sento che se fossi all’esterno il mio impulso di uccidere sarebbe ritornato, sarei scoppiato a piangere, mi sarei arrabbiato, avrei fantasticato su come uccidere qualcuno e poi sarei andato all’Eurospin a comprare patatine e schifezze varie".

"È facile dottore per me uccidere è facile. Magari non lo è stato dal punto di vista logistico, - prosegue il Quotidiano di Puglia - ma da un punto di vista emotivo è facile. Ma se uccidere non mi ha fatto ottenere nulla, allora probabilmente sentirei l’impulso di farlo ancora?». «Questo omicidio poi è la cosa che più mi spezza: una parte di me prova dispiacere (ma solo quello), l’altra è contenta....sì. È felice di avere dato 60 coltellate, poi c’è un’altra parte che avrebbe voluto fare una strage, come se fosse stata una partita di Gta (un videogioco, ndr)». Il 18 febbraio inizierà il processo a suo carico.

Commenti
    Tags:
    killer lecceomicidio leccecoppia lecce uccisachi è il killer lecceprocesso killer leccelettere killer lecceomicidio arbitro lecce
    in evidenza
    Giulia Pelagatti... a tutto sport Talisa Ravagnani, ex star di Amici

    Striscia la Notizia, sexy veline

    Giulia Pelagatti... a tutto sport
    Talisa Ravagnani, ex star di Amici

    i più visti
    in vetrina
    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico





    casa, immobiliare
    motori
    Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT

    Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.