A- A+
Cronache

Quello che è accaduto più di dieci giorni fa a Torino alla signora di 77 anni deceduta in ospedale dopo aver chiesto aiuto a seguito di alcune gravi lesioni causate a seguito di una rapina compiuta da un cittadino di origini romene già noto alle forze dell'ordine per furto di rame, e non per un incidente domestico come si ipotizzò all'inizio, potrebbe succedere sempre più spesso con il decreto legislativo che prevede la non punibilità con l'arresto per coloro che compiono il reato di furto semplice.

Tutto derubricato a reato amministrativo con solo l'applicazione di una semplice ammenda. Come una semplice violazione del codice della strada. Tutto che rientrerà nella "normalità" , nella solita quotidianità. Fatti che non fanno più notizia, tanto è vero che sono ormai notizie che vengono riportate da importanti quotidiani nazionali , come il Corriere della Sera, con articoli piccoli, piccoli in ventesima pagina, con poche righe di cronaca lunghe quanto un annuncio della categoria "Piccoli Annunci".

Se questa sarà l'Italia che vogliono proporci è bene far sentire la nostra voce, la nostra protesta, il nostro "No" esplicito a difesa dei cittadini onesti, che il nostro governo non crede degni di tutela in quanto vittime, ma solo "degli scocciatori" che intasano gli uffici delle forze dell'ordine. Quisquiglie, ecco cosa sono certi reati. Anzi, anche certe conseguenze drammatiche vengono derubricate nella "piccola cronaca" locale. E , invece, la giustizia, il rispetto dei propri diritti, la prevenzione di reati più gravi conseguenti , come accaduto a Torino, che evidentemente non rientrano nei target di Renzi & C., sono i capisaldi di uno stato che si definisce civile.

Massimo Puricelli

Legnano(MI)

Tags:
torino
in evidenza
Affari a maggio fa +10%. Distanziati Il Post, TPI, AGI e GQ

Comscore

Affari a maggio fa +10%. Distanziati Il Post, TPI, AGI e GQ

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
Citroen svela la nuova C4 X e nuova e-C4 X 100% elettrica

Citroen svela la nuova C4 X e nuova e-C4 X 100% elettrica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.