A- A+
Cronache

 

SCuola

C'è una maestra che ha adottato un metodo contestato. Insegna la matematica facendo contare ai bambini gli schiavi. Lo scenario della vicenda è la "Public School 59", nell’East Side di Manhattan. In una quarta elementare una delle docenti, scrive la Stampa, redige delle domande a cui gli alunni devono rispondere. La prima è: "In una nave di schiavi vi sono 3799 schiavi, un giorno gli schiavi ne prendono il controllo ma 1897 muoiono. Quanti schiavi sono ancora vivi?".

Si tratta dunque di spingere gli alunni a fare una sottrazione fra schiavi vivi e morti, immaginando di contarne le salme sul ponte della nave teatro dell’ammutinamento. La seconda domanda invece ha a che vedere con una moltiplicazione e il soggetto sono le frustate impartite agli schiavi. 

Una collega ha letto il testo e è rimasta inorridita. Poi ha chiamato la tv NY1, principale canale cittadino, innescando la tempesta di polemiche. Genitori hanno minacciato la preside, Adele Schroeter, di ritirare i bambini. La scuola ha reagito lanciando un’inchiesta interna. Il sindaco Michael Bloomberg vuole vederci chiaro e ha ordinato autorità scolastiche cittadine di redigere un rapporto sull’insegnamento della "matematica razzista". Anche l’Fbi si sta interessando al caso.

Tags:
maestraschiaviusa
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Nuova smart #1 il domani è già arrivato

Nuova smart #1 il domani è già arrivato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.