A- A+
Cronache

Problemi con i figli? Liti con le fidanzate? Difficoltà ad affrontare la vita? Per darvi una mano nasce su Affaritaliani.it "Lettere allo psicologo", la rubrica al servizio dei cittadini tenuta dal dottor Rolando Tavolieri, psicologo clinico e psicodiagnosta del “Centro di sostegno psicologico” di Roma. Per contattare il nostro specialista e avere consigli e aiuto scrivete a: lettereallopsicologo@affaritaliani.it


DOMANDA:
Ho avuto una perdita dell'erezione durante un rapporto: che fare?

Buongiorno dottore, sono un ragazzo di 28 anni e le chiedo possibilmente un aiuto per capire l' insorgere dell'ansia dovuta, probabilmente, ad un avvenimento che ho vissuto come un trauma. circa 9 mesi fa mentre facevo l'amore con la mia ragazza ho avuto una "defiance" sessuale, ovvero ho perso l'erezione. in quel preciso momento mi sono sentito crollare il mondo addosso. non capivo quale era il motivo per cui fosse accaduta quella brutta cosa. ho iniziato a pensare alle cose più brutte e non so il motivo ma ero molto spaventato. ho pensato che forse non amavo la mia ragazza come prima, che forse mi ero un po troppo abituato al nostro rapporto. più passavano le settimana e più mi spaventavo perchè non riuscivo a distrarmi, non mangiavo più dormivo pochissimo e la mia mente era sempre in moto per cercare un preciso motivo del perchè fosse accaduta quella cosa. ho pensato anche che stessi diventando omosessuale e mi sono spaventato all'idea a tal punto dal fare delle "prove" ovvero guardavo la gente immaginando di baciarla per vedere se mi eccitavo ma alla sola idea mi veniva quasi da raccare. in pù ho pensato che forse era Dio che mi voleva punire dall'alto perchè forse non sono stato del tutto perfetto nella mia relazione con la mia ragazza. non lo mai tradita capiamoci siamo fidanzati da quattro anni ma avvolte devo essere sincero mi e capitato di andare da prostitute d'appartamento (in totale 3 volte) ed avere rapporti solo orali. non ci trovavo niente di male prima finchè l'ultima volta decisi di darci un taglio perchè avevo notato che la nostra storia stava prendendo sempre più un onda seria e in quell'ultima occasione mi sentii davvero in colpa per esserci andato. cosi mi promisi che sarei stato perfetto e che al massimo nei momenti avrei sentito una certa voglia mi sarei masturbato. da qui nasce un ulteriore parentesi. nell' ultimo anno proprio cullandomi su questa cosa ho passato molto tempo sui siti pornografici masturbandomi anche più volte al giorno. ora, io non so se stava diventando una vera e propria dipendenza, ma sicuramente non mi stavo rendendo conto che la cosa non fosse proprio normale dato che uscivo poco proprio per aspettare il momento buono e solo per masturbarmi e avvolte questo accadeva anche nella segreteria del mio ufficio. ho fatto questa lunga premessa perchè in tutto questo c'e molta parte delle ansie che mi "accompagnano" in questo periodo.. la paura che potevo essere omosessuale, quella che il signore mi stesse punendo e quella di essere anche impotente.. amo molto la mia ragazza ed e proprio per amore che nel corso degli anni ho cambiato il mio stile di vita allontanando (e non mi dispiace) anche qualche piccola bravata (andare a prostitute e masturbarmi in maniera compulsiva). l'ansia che pero mi accompagna in questo periodo è comunque legata all'avvenimento che e successo qualche mese fa, perchè mentre faccio l'amore con la mia ragazza mi capita avvolte di avere paura nel farlo, di avere paura che si possa verificare una mancata erezione, paura di non sentirmi all'altezza,paura di lasciarmi andare.. quello che vi chiedo è un aiuto nel liberarmi di questa paura. avvolte mi dico che sono più forte della paura e riesco a fare l'amore ma non con quella serenità e tranquillita che cerco. le chiedo di aiutarmi perchè mi sembra quasi di non vivere più. grazie attendo una sua risposta

 

RISPOSTA
Gentile ragazzo, può capitare a volte di non riuscire ad andare fino in fondo quando si fa l'amore con la propria donna, questo non è un fatto da preoccuparsi, perchè le motivazioni che portano ad una défaillance possono essere molteplici, come ad esempio: lo stress quotidiano dovuto a motivi vari, o il nervosismo durante la giornata che non ci permette di rilassarci ed abbandonarci nel modo giusto, i pensieri irrequieti che non ci permettono di concentrarci sul nostro partner, l'ansia di dover riuscire a fare un'ottima performance con la nostra compagna, un calo di energia che può essere dovuto alle "fatiche quotidiane" cioè al lavoro duro che può ripercuotersi sia a livello mentale che fisico, ad una giornata impegnativa che abbiamo avuto anche a livello emotivo, alle preoccupazioni che a volte ci accompagnano durante la giornata, ed altro ancora, oppure al fatto che non facciamo nulla di nuovo per creare assieme alla nostra compagna quel clima particolare di erotismo, di eccitazione e di sensualità che possono diminuire se c'è una "ripetitività" dei nostri rapporti, se sono sempre gli stessi, la monotonia ci annoia e ci disturba in veri settori, anche in campo sessuale, inoltre l'erotismo e l'eccitazione dipendono anche dalla disposizione d'animo sia nostro che del nostro partner, quindi se una sera ti è capitato di non sentirti a tuo agio, se eri ansioso, se eri arrabbiato per qualcosa in particolare, ecco che non riuscivi a dare il meglio di te, la stessa cosa può essere successo per la tua compagna, cioè se il suo stato d'animo non era dei migliori, ti ha trasmesso sicuramente questo disagio e questa sensazione che si sono ripercossi sul tuo corpo oltre che sulla tua mente, un altro motivo che può influire negativamente sulle performance sessuali è sicuramente l'uso di sostanze nocive al nostro fisico, parlo dell'uso di sigarette, droghe varie, alcool, farmaci particolari, ed altri prodotti di questo tipo. Solo dopo aver valutato queste considerazioni e queste cause di cui ho parlato poco fa, puoi valutare meglio la tua esperienza che, come tu dici: "ho vissuto come un trauma", in questa frase c'è una gran parte della Soluzione della temporanea difficoltà che hai vissuto, cioè la tua esperienza non deve essere valutata come una tragedia, come un trauma, come un disastro, ma è stata la tua mente a valutarla così, in pratica è la "tua Percezione di ciò che è capitato" a farla risultare come un trauma o come una cosa da nulla, come una tragedia o come una situazione da riderci su assieme alla tua ragazza per sdrammatizzare una temporanea défaillance che può succedere a tutti, rifletti su questo: "la nostra realtà dipende dalla Percezione che abbiamo del mondo", quindi possiamo Controllare le nostre Emozioni ed i nostri Stati d'animo "Osservando" le esperienze da un altro punto di vista, considerandole in maniera differente da come le consideriamo solitamente, guardandole da un'ottica diversa, provaci. Quindi la prima cosa che ti consiglio di fare è di esaminare tutti gli aspetti legati alla tua performance di cui ti ho parlato prima (stress, ansia, nervosismo, uso di sigarette, alcool, ecc.), e poi pensa a cosa ti fa stare male durante la giornata, cosa ti crea questo stress, e prima di fare l'amore con la tua compagna, è meglio che cerchi di rilassarti prima, nel modo che ti è più congeniale, ad esempio se una musica di sottofondo ti fa stare bene, mettila la sera ed ascoltala assieme alla tua compagna prima di fare l'amore, e solo dopo esserti rilassato bene ti sentirai pronto per dare il meglio di te, se invece ti rilassi con un bel bagno caldo, o distraendo la tua attenzione guardando un film, o facendoti massaggiare dalla tua compagna, prosegui su questa linea, l'importante è che tu stia bene, rilassato, lontano dai pensieri negativi, lontano dalle preoccupazioni, dalle tensioni e dal nervosismo. Le paure che hai come quella di poter essere omosessuale, o la paura di abbandonarti, devono essere analizzate un po alla volta, chiediti cosa in particolare genera in te queste paure, ad esempio la paura di abbandonarti che è un atto di per sè bellissimo quando viene fatto durante un rapporto con la propria compagna, dovrebbe stimolarci a farlo, anzichè sfuggirlo, chiediti allora "cosa" ti fa paura, cioè quale aspetto dell' abbandonarti ti spaventa in particolare, e chiediti cosa ti porterà il fatto di abbandonarti completamente nelle braccia della tua ragazza, cosa pensi succederà? Sondando bene i tuoi Pensieri e le tue Fantasie inconsce potrai cercare Sicuramente la Risposta alle tue domande e Trovare da solo le Soluzioni appropriate. Un'altra cosa che puoi fare è di pensare alle cose che ti fanno stare più bene, alle cose che ti fanno rilassare di più durante un rapporto e chiedere dopo alla tua compagna di rilassarti come meglio ti aggrada, ok? Se ad esempio un massaggio per te è congeniale, fatti massaggiare dalla tua ragazza per 20 minuti o più, se invece hai bisogno di coccole prima di un rapporto, chiedi alla tua compagna di farti le coccole, se hai bisogno di parole dolci, inizia con quelle, in pratica devi creare tutte quelle condizioni che ti permettono di farti stare bene e di Rilassarti e di far stare bene e di Rilassare anche la tua donna naturalmente. Non c'è bisogno di fare sempre le solite cose, prova ad adottare questi piccoli ma Efficaci Cambiamenti e Sicuramente migliorerai le tue performance, e se in un lontano futuro dovesse ricapitarti una defaillance, non farne un dramma, è una cosa naturale e non è una tua colpa o un fatto da vergognarsi, è come per un un atleta non riuscire a dare il meglio in una gara sportiva, o per un cuoco non riuscire a fare bene una torta, o per un pittore non riuscire a fare un quadro, quando torna l'ispirazione ognuno torna a dare il Meglio di sè e a dare un'ottima prestazione nel proprio settore.

dott. Rolando Tavolieri

http://pnl-ansia-autostima.com/

Il 30/03/2013 è uscito l’ultimo ebook del dott. Tavolieri: “Come Migliorare la tua autostima con la pnl”

Clicca qui per scaricare il Nuovo ebook per lautostima

Clicca qui per scaricare l’ebook: pnl di coppia

Tags:
psicologosesso
in evidenza
Energia e misurabilità ESG Svolta nel libro di Dal Fabbro

Transizione green

Energia e misurabilità ESG
Svolta nel libro di Dal Fabbro

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
DS3 E-Tense Crossback:protagoniste alla Marina di Santa Margherita Ligure

DS3 E-Tense Crossback:protagoniste alla Marina di Santa Margherita Ligure


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.