A- A+
Cronache
Messina Denaro, l'amica speciale: "Mi faceva ridere e mi sosteneva. È dura"

Messina Denaro, l'amica: "Era solo una persona sofferente"

L'arresto di Matteo Messina Denaro continua a far discutere e le dinamiche di questa cattura restano ancora avvolte nel mistero. Spunta una frase del boss dal carcere che farebbe intendere che qualcuno ha smesso di coprirgli le spalle nella "Palermo bene" e che adesso se ne stanno tutti "ammucciati" (zitti ndr), una frase che farebbe intendere che il capo della mafia non si sia volutamente consegnato come sostengono i complottisti. Intanto emergono nuovi retroscena sugli ultimi anni da latitante di Messina Denaro, a svelarli è un'amica del boss che ha deciso di raccontare chi era veramente quell'uomo per lei. "Per me Andrea Bonafede - spiega la donna a Non è l'Arena su La7 - era solo una persona sofferente, che condivideva con me la malattia e le lunghe attese in clinica. Davanti alla malattia siamo tutti uguali, reggere questo calvario è davvero complicato. E lui con ironia provava a farci ridere, ci sosteneva".

In collegamento con la trasmissione, c'è l'amica e confidente di Matteo Messina Denaro, la donna con la quale il boss ha condiviso il percorso di cure mediche nella clinica palermitana La Maddalena, ignara che dietro allo pseudonimo di Andrea Bonafede si nascondesse il capo mafioso arrestato due mesi fa dopo oltre 30 anni di latitanza. "Ho conosciuto questo uomo sotto un'altra veste - ammette la donna -, ho conosciuto un paziente oncologico che aveva lo stesso mio problema. Adesso invece la realtà mi è chiara e ho capito che meno ci penso ed è meglio per me. E' terribile tutto quello sta uscendo su di lui, a cominciare dal fatto che poteva contare su coperture e su una abbondante schiera di favoreggiatori. Sono profondamente turbata, sto facendo degli sforzi per prendere le distanze, perché devo stare concentrata su me stessa".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
matteo messina denaro
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)

Affari va in rete

Il "comizio" di Vittorio Sgarbi a Tricase (Lecce)


in vetrina
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO





motori
Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

Alpine, cresce la gamma A110, con le nuove A110, A110 GT e A110 S

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.