A- A+
Cronache
Messina Denaro, le 5 identità e la rete di amanti. Il boss aveva talpe ovunque
Matteo Messina Denaro

Messina Denaro, il furto di carte d'identità vuote sottovalutato

Emergono nuovi retroscena sui 30 anni di latitanza del capo della mafia. Matteo Messina Denaro aveva "talpe" ovunque tra i funzionari dei comuni locali in Sicilia. Su questo si stanno concentrando le indagini della Procura di Palermo e dei Ros. I carabinieri - si legge sul Fatto Quotidiano - si sono posti il quesito dopo aver trovato nel covo di via Cb 31 a Campobello di Mazara cinque documenti di identità, si presume usate prima dell'arresto, e diverse fototessera. Secondo i primi riscontri, i dati anagrafici sarebbero di cinque cittadini incensurati campobellesi. Chi ha aiutato ’u Siccu ad avere i documenti? Gli inquirenti sono a caccia di possibili talpe. In queste ore chi indaga sta innanzitutto ricostruendo la possibilità che vi siano collegamenti o correlazioni dirette o indirette tra gli intestatari delle carte d’identità, il latitante e la sua rete di protezione.

Ma non escludono neppure - prosegue il Fatto - che i documenti possano essere stati clonati, all’oscuro degli ignari cittadini. Una delle piste potrebbe portare a due furti commessi nel Comune di Trapani nel 2015 e in seguito nel 2018, in cui vennero rubati diversi documenti e soldi, tra cui carte d’identità in bianco, quindi non ancora compilate. Il primo furto è avvenuto nell’edificio della delegazione municipale di Borgo Madonna, mentre il secondo in quelli di largo San Francesco di Paola. Gli accertamenti degli inquirenti si stanno anche concentrando sul materiale delle carte, per capire se siano collegati ai furti di Trapani oppure trafugati in altre parti della Sicilia. Grande importanza per la latitanza l'hanno avuto anche le sue diverse amanti, una vera e propria rete di protezione al boss.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
matteo messina denaro
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Falchi-Crippa, prima uscita pubblica Matrimonio in vista? Quell'anello...

Le foto

Falchi-Crippa, prima uscita pubblica
Matrimonio in vista? Quell'anello...


in vetrina
Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."

Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."





motori
Luna Rossa Prada Pirelli, parte da Cagliari la sfida per l'America's Cup 2024

Luna Rossa Prada Pirelli, parte da Cagliari la sfida per l'America's Cup 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.