A- A+
Cronache
Autovelox come le strisce blu: "Le multe sono illegittime"

Dopo le strisce blu ecco i mini autovelox. Il ministro dei Trasporti Lupi boccia i velobox, l'ultimo incubo degli automobilisti italiani: "Non sono omologabili né autorizzabili, le multe sono illegittime". Ma è guerra coi sindaci...

I velobox, i mini auto-velox, sono comparsi soprattutto in Piemonte ma anche nel resto d'Italia. Assomigliano a una scatola e hanno una spia azzurra pronta a individuare il guidatore imprudente e, in caso di eccesso di velocità, a multarlo. Ma - proprio come nel caso delle multe da invalidare per la sosta oltre il tempo massimo sulle strisce blu - ora il ministero dei Trasporti li boccia. In una circolare diffusa dal dicastero Lupi scrive che "non sono inquadrabili in alcuna delle categorie di dispositivo o di segnaletica previste dal vigente Codice della Strada" e dunque "non sono suscettibili né di omologazione né di autorizzazione". La presa di posizione ha subito allarmato i sindaci, che grazie alle torrette di ultima generazione incassano cifre significative.

Ma secondo il ministero i velobox potrebbero addirittura costituire un pericolo. "La loro eventuale dislocazione a bordo strada - si precisa - dovrebbe considerare la possibilità che tali manufatti possano costituire ostacolo fisso, ancorchè posti al di fuori della carreggiata". Ora spazio allo scontro con i Comuni che, come con le strisce blu, non vogliono cedere una fonte di guadagno importante.

Tags:
multeautovelox
in evidenza
Il trauma di Romina Carrisi "Ho lavorato negli strip club"

Dolorosa esperienza negli USA

Il trauma di Romina Carrisi
"Ho lavorato negli strip club"

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.