A- A+
Cronache
Riceve multa da pagare in 24 ore. Panettiere torna a casa e si uccide

Alcune irregolarità riscontrate dall'ispettorato del lavoro gli sono costate un verbale di 2000 euro. Una cifra che ha rotto quell'equilibrio tanto agognato in un momento difficile per la sua pasticceria e ha deciso di farla finita togliendosi la vita inalando monossido di carbonio.

Una vicenda che ha sconvolto Casalnuovo dove l'uomo gestiva un panificio pizzeria. L'uomo avrebbe dovuto pagare la multa entro 24 ore. Gli altri commercianti: "siamo in una fase di disperazione totale, non riusciamo ad andare avanti". Ma, secondo una prima ricostruzione di quanto accaduto, non avrebbe retto anche alla luce del periodo difficile che attraversava la sua impresa a conduzione familiare, e avrebbe deciso di togliersi la vita nella sua macchina inalando il gas di scarico.

Tags:
lavorocrisisuicidio
in evidenza
Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

Foto mozzafiato della soubrette

Wanda Nara, perizoma e bikini
Lady Icardi è la regina dell'estate

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021

Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.