A- A+
Cronache
Negano il tampone al figlio in fin di vita: indagati per tentato omicidio

Milano, genitori No Vax indagati per tentato omicidio ai danni del figlio gravemente malato

"Un bimbo di 4 anni in imminente pericolo di vita per i sanitari del primo ospedale, ma che non può ricevere le indispensabili cure salvavita, possibili solo in un secondo ospedale specializzato, perché i genitori no vax negano ai medici il consenso a far fare al figlio il tampone Covid necessario a essere trasportato dal primo al secondo ospedale che può salvarlo". E' la storia raccontata oggi dal Corriere della Sera.

Per sbloccare la situazione è dovuto intervenire un pm del tribunale al fine di "«forzare» la norma penale sul prelievo coattivo dei campioni biologici, che la legge contempla non per casi di salute come questo ma solo per salvaguardare un’indagine. E quindi a costo, anche e prima ancora, di «forzare» già in partenza l’apertura di un procedimento penale a carico dei genitori", spiega il Corriere della Sera: fascicolo-contenitore del decreto di prelievo coattivo firmato per sottoporre il bambino al tampone Covid, nel quale i genitori vengono indagati per l’ipotesi di reato di tentato omicidio del figlio.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
milanono vaxtampone
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Annalisa snobba il marito: "Sanremo? Non ci siamo visti, avevamo da fare: è andata così"

Guarda il video

Annalisa snobba il marito: "Sanremo? Non ci siamo visti, avevamo da fare: è andata così"


in vetrina
Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey





motori
Kia svela EV3: il nuovo SUV elettrico compatto con 600 km di autonomia

Kia svela EV3: il nuovo SUV elettrico compatto con 600 km di autonomia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.