A- A+
Cronache
sigarette

A New York continua la lotta anti-fumo. Dopo aver vietato le sigarette nei ristoranti e nei parchi, e dopo aver proposto che siano 'nascoste' al pubblico nei punti vendita, il sindaco di New York Michael Bloomberg ha lanciato un nuovo attacco: chi ha meno di 21 anni non potra' acquistare sigarette e altri prodotti legati al tabacco. La misura proposta segna un'inversione di tendenza per Bloomberg che, solo qualche anno fa, aveva respinto un'iniziativa analoga reputandola inefficace.

Secondo alcune stime, sono circa 20.000 i liceali newyorkesi che fumano e l'80% del totale dei tabagisti ha iniziato prima dei 21 anni. Ma l'annuncio e' stato subito accompagnato da forti polemiche. Le statistiche citate dalle autorita' sono ''discutibili e contestabili'' ha criticato Audrey Silk, fondatrice di 'Citizen Lobbying Against Smoker Harassment', associazione a tutela dei diritti dei fumatori. ''Chi ha 18 anni o piu' e' un adulto e le sigarette sono quindi legali. A 18 anni si e' ritenuti abbastanza adulti per effettuare scelte responsabili, quali fare il militare, che di questi tempi significa mettere immediatamente a rischio la salute''.

Tags:
new yorksigaretteminori
in evidenza
Chiara Ferragni e tata Rosalba Incredibile stipendio per la nanny

Spettacoli

Chiara Ferragni e tata Rosalba
Incredibile stipendio per la nanny

i più visti
in vetrina
Meteo, agosto pazzo. Temporali e caldo africano. Ecco dove e quando

Meteo, agosto pazzo. Temporali e caldo africano. Ecco dove e quando





casa, immobiliare
motori
A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km

A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.