A- A+
Cronache
NovartisNovartis

Il gigante farmaceutico Novartis ha riitrato dal mercato, senza avvertire, tre tipi di colliri per gli occhi. Gli oftalmologi sono infuriati. "Non ci hanno detto nulla, ci ritroviamo con un sacco di ordini e senza medicinale. Il tutto ai danni dei pazienti". E intanto l'azienda finisce anche nel mirino dell'Antitrust...

Sul ritiro dei colliri, Novartis ha un'altra versione: "Siamo in contatto con le autorità e gli specialisti di medicina e li teniamo informati sui cambiamenti e sull'offerta dei nostri prodotti così come sulle alternative di trattamento".  In realtà pare che l'informazione ai medici svizzeri sia arrivata solo negli ultimi giorni, quando la rottura di stock si era già verificata. E Novartis ha reagito alla lettera irritata della Società svizzera di oftalmologia dello scorso 19 aprile.

In questa lettera si legge che non è la prima volta che Novartis ritira dei prodotti molto utilizzati per le infezioni e le irritazioni degli occhi. Oltre i tre colliri ritirati questa primavera (Spersadex, Efemoline, Spersallerg), due altri antibiotici sono scomparsi dagli scaffali delle farmacie due anni fa. I pazienti sono insorti: "E' una vergogna, la condotta di Novartis è irresponsabile".

 

Tags:
novartiscaosfarmaci
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.