A- A+
Cronache

Squilla il telefono. Lui, 19 anni di Camin, e' a casa, e risponde: dall'altro capo della cornetta c'e' Papa Francesco. E' quanto accaduto a un ragazzo padovano, Stefano Cabizza, una passione per il calcio (quest'anno e' in prima categoria con la Gregonese), e tanto lavoro con lo studio. Lo riporta il Gazzettino. Otto minuti al telefono con il Pontefice. Il giovane aveva scritto una lettera al Papa prima di andare a Roma con la famiglia e l'aveva consegnata a un cardinale durante la messa in piazza.

"Ho voluto parlare di questa mia esperienza fantastica solo per mettere in luce il gesto di grande umilta' e vicinanza a noi fedeli di Papa Francesco", spiega Stefano emozionato. "Mi ha detto di dargli del tu, dicendomi: 'Credi che gli Apostoli dessero del lei a Gesu'? O lo chiamassero sua eccellenza? Erano amici come lo siamo adesso io e te, ed io agli amici sono abituato a dare del tu'".

Tags:
papatelefonastudente
in evidenza
Condizionatori, scegliere i migliori Tutti i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari

Condizionatori, scegliere i migliori
Tutti i consigli per risparmiare

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Baulificio Italiano: aperto primo monomarca a Milano

Scatti d'Affari
Baulificio Italiano: aperto primo monomarca a Milano





casa, immobiliare
motori
I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022

I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.