A- A+
Cronache
Patrick Zaki, nuovo rinvio al 18 luglio: il giudice non si presenta in aula

Egitto, tuona Noury (Amnesty): "Su Zaki gradasso disprezzo per i diritti umani"

Nulla da fare per Patrick Zaki. Dieci udienze non sono bastate per arrivare alla sentenza del processo che lo vede imputato in Egitto. Lo studente egiziano che frequenta l'Università Alma Mater a Bologna ha infatti annunciato su Twitter che la prossima udienza si terrà il 18 luglio. "Ancora un altro rinvio del processo nei confronti di Patrick Zaki. Un rinvio abnorme, al 18 luglio, che non consentirà a Patrick di concludere i suoi studi a Bologna. Una persecuzione giudiziaria che deve finire", ha commentato Amnesty Italia, secondo cui "stamattina il giudice non si è neanche presentato". 

"Il fatto che il giudice neanche si sia presentato, oggi, per la decima udienza del processo è un segno di gradasso disprezzo per i diritti umani da parte della magistratura egiziana". Lo ha dichiarato in una nota Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, commentando l'aggiornamento al 18 luglio del processo nei confronti dello studente egiziano dell’Università di Bologna, Patrick Zaki.

"Siamo di fronte a un altro rinvio abnorme di oltre due mesi. Patrick trascorrerà il suo 32mo compleanno, il quarto consecutivo, ancora privo della completa libertà. La sua speranza di poter tornare a Bologna, a metà luglio, per prendere finalmente la laurea svanisce anche questa volta", ha proseguito Noury.

"È un accanimento assurdo del quale bisogna che le istituzioni italiane chiedano conto al governo del Cairo. Patrick sta subendo una persecuzione crudele, che lo costringe a rimanere intrappolato in una vicenda giudiziaria in cui è del tutto innocente. Tutte le persone, le istituzioni e le associazioni che hanno manifestato ieri a Bologna torneranno in piazza ancora una volta, alla vigilia della prossima udienza, per chiedere l'assoluzione di Patrick e il suo ritorno in Italia", ha aggiunto.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
giudicezaki
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
La vendetta di Taylor Swift in un brano: "ravenge song" contro il suo ex

L'attacco a Fernando Alonso

La vendetta di Taylor Swift in un brano: "ravenge song" contro il suo ex


in vetrina
Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid

Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid





motori
Alfa Romeo Giulietta Sprint, celebra 70 anni di storia

Alfa Romeo Giulietta Sprint, celebra 70 anni di storia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.