A- A+
Cronache
Polizia, nuove regole dopo gli scontri. "Basta contatti coi manifestanti"

"Evitare il contatto fisico". E' questo il nuovo comandamento imposto alle forze dell'ordine. Dopo gli scontri con i manifestanti della Thyssen a Roma, infatti, viene applicato un testo unico che impone alla Polizia di non caricare i cortei. Gli strumenti alternativi: spray al peperoncino, dissuasori elettrici, telecamere, idranti. Meno manganelli e più dialogo. Lacrimogeni e cariche solo in casi estremi...

E' stato infatti varato un nuovo regolamento operativo, la cui entrata in vigore è stata accelerata dal prefetto Alessandro Pansa dopo le tensioni degli scorsi giorni. L'obiettivo del governo è evitare altri eventi come quello della manifestazione a Roma degli operai della ThyssenKrupp, visto anche un periodo dove si sono accese o si stanno per accendere molte tensioni sociali, dai disoccupati agli immigrati.

Viene ribadita e dettagliata la necessità - già evidenziata dopo il G8 di Genova - di lasciare ai manifestanti la cosiddetta "area di rispetto" e cioè una distanza congrua dai reparti in assetto antisommossa proprio per evitare che si entri facilmente in contatto. Non a caso si ritiene indispensabile che ai lati di chi sfila non vengano schierati agenti in divisa.

Meno manganelli e più dialogo dunque, con l'utilizzo più diffuso dei cosiddetti dissuasori: dallo spray al preperoncino urticante alle pistole Taser, dall'idrante al tentativo di dialogo. Fino al prossimo scontro...

Tags:
polizia
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.