A- A+
Cronache
"Resistere è anche parlare di mafia". Vincenzo Calcara a Vittorio Veneto

Importante appuntamento giovedì 24 aprile. Alle ore 20 e 30, presso la Biblioteca Civica di piazza Giovanni Paolo I a Vittorio Veneto (provincia di Treviso), si terrà un incontro da non mancare per tutti gli attivisti antimafia e anche per i semplici cittadini. Si tratta di un incontro pubblico con Vincenzo Calcara, pentito ed ex collaboratore di giustizia.

Ricorda Vincenzo Calcara: "Mi chiamò il boss Francesco Messina Denaro, perché voleva che mi tenessi pronto per ammazzare il giudice Borsellino. Ma nel 1991 venni arrestato e quando conobbi Borsellino decisi che gli avrei raccontato tutto ciò che sapevo".

La vicenda di Calcara ci parla dell'importanza dell'esempio, della rettitudine morale, di una visione etica e non economica della vita. Quello stesso esempio che i partigiani hanno dato all'intero Paese, spesso donando alla causa della liberazione dal nazifascismo la loro stessa vita. Quello stesso esempio che danno quotidianamente le moltissime persone oneste che sopravvivono con fatica in un'Italia disperante e disperata.

Il titolo della serata è eloquente: "Resistere è anche... parlare di mafia: da Castelvetrano a Vittorio Veneto". Accanto a Vincenzo Calcara la figlia Lucia, per parlare del futuro e di un Paese migliore da costruire insieme. Sarà presente anche il professor Enzo Guidotto, presidente dell'Osservatorio Veneto sul fenomeno mafioso. L'evento è organizzato da Lisa Sonego e dalla sezione di Vittorio Veneto dell'Anpi.

LO SPECIALE MAFIA DI AFFARI

L'INTERVISTA 1/ Il pm Di Matteo: "Speriamo non provino più a spostare il processo da Palermo. Verso di noi diffidenze anche istituzionali"

L'INTERVISTA 2/ "I Grandi Architetti vogliono farmela pagare". Tutte le verità di Massimo Ciancimino

L'INTERVISTA 3/ "Così dovevo uccidere Borsellino". Parla il pentito di mafia Vincenzo Calcara

L'INTERVISTA 4/ Salvatore Borsellino: "Lo Stato non difende Di Matteo. Sul bomb jammer Alfano ambiguo"

L'INTERVISTA 5/ L'avvocato Giorgio Carta: "Complicato difendere Masi. Altri carabinieri potrebbero parlare"

L'INTERVISTA 6/ Sonia Alfano, presidente Commissione Antimafia Europea: "La trattativa tra Stato e mafia continua ancora"

L'INTERVISTA 7/ Il pm Nino Di Matteo: "Amnistia? Un aiuto alla mafia. Possibile un ritorno alle stragi"

L'INTERVISTA 8/ "Mio figlio operò Provenzano ed è stato ucciso da mafia e Servizi". La storia del medico Attilio Manca

L'INTERVISTA 9/ Da Moro a Falcone, dal Kgb alla Cia. Le verità di Imposimato sulle stragi

L'INTERVISTA 10/ Parla Amato, l'ex direttore del Dap: "Lo Stato ha ceduto alla mafia"

L'INTERVISTA 11/ Il procuratore di Lecce Cataldo Motta: "Concede prestiti e dà lavoro. Ecco perché la Scu ha consenso sociale"

L'INTERVISTA 12/ Il magistrato anticamorra Raffaele Cantone: "La verità sul rapporto tra calcio e mafia"

L'INTERVISTA 13/ Angelo Jannone, il primo infiltrato nella 'ndrangheta: "Vita dura, colpa di leggi e pm"

IL RETROSCENA 1/ "Bloccarono le mie indagini su Provenzano e Messina Denaro". E ora rischia l'espulsione dall'Arma. L'inquietante storia di Saverio Masi

IL RETROSCENA 2/ La mafia non lo voleva a Trapani, lo Stato lo trasferisce. La vicenda di Giuseppe Linares 

IL RETROSCENA 3/ Ipotizza doppia bomba e mano dei Servizi a Capaci. Rimosso il pm antimafia Donadio

Tags:
mafiaresistere
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO

Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO





casa, immobiliare
motori
Mercedes: il futuro è completamente elettrico

Mercedes: il futuro è completamente elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.