A- A+
Cronache
topelementScreen shot dall'home page del sito di Asos

Il sito britannico di vendita online di vestiti e accessori di moda Asos ha confermato di aver ritirato dal mercato mondiale una partita di cinture borchiate. Il motivo? I doganieri americani hanno scoperto che sono positive al Cobalto 60, cioè radioattive. Duro colpo per il discover fashion web che si definisce "il più grande guardaroba del mondo". Secondo un rapporto interno le cinture in questione possono "causare lesioni a chi le indossa per più di 500 ore". E' stato chiesto di restituirle a chi le aveva già comprate ma in giro potrebbero essercene parecchie...

La Asos, dopo il proprio rapporto interno, ha deciso di ritirare le cinture che erano in vendita in 49 dei suoi magazzini online in 14 Paesi, chiedendo ai clienti di restituirle, ma nessuno sa quanti lo abbiano fatto. La multinazionale della moda online aggiunge: "Purtroppo, questo tipo di incidente è un evento piuttosto comune. L'India e l'estremo Oriente sono grandi consumatori di rottami metallici per uso interno e per i mercati esteri. Durante il processo di raffinazione di questi metalli, allo stesso tempo vengono talvolta fuse accidentalmente sorgenti radioattive "orfane". Questo a sua volta contamina il processo e intrappola la radioattività nel metallo, sia come lega che in sospensione".

Anche da queste affermazioni è nata una lite tra Asos e Haq International, il gruppo indiano che la company accusa di averle fornito per più di un anno 641 cinture che sarebbero tutte radioattive. Sul The Guardian si scrive che Asos esige 100.000 sterline dal fornitore per le spese di richiamo ed ha trattenuto 64.000 sterline dovute all'azienda indiana, che ha dovuto annullare gli ordini con un altro gigante della moda online e chiudere la sua fabbrica per cinque mesi, lasciando 18 lavoratori indiani senza lavoro.

Tags:
cintureradioattiveritiro
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Hannibal mette a fuoco l'Italia Meteo, temperature fino a 35°

Hannibal mette a fuoco l'Italia
Meteo, temperature fino a 35°





casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.