A- A+
Cronache
Roma, il rogo di Nerone come un viaggio su Marte: il libro di Alberto Angela

Nel suo ultimo libro il noto divulgatore Alberto Angela torna sul rogo nella Roma di Nerone, paragonato a un viaggio su Marte.

"Il tema dell'incendio di Roma di Nerone non è stato molto raccontato. E' una vetta inviolata e non so perché. Forse a causa di due grandi eventi, prima e dopo. Parliamo della salita al potere di Nerone e poi del martirio dei cristiani. Io ho deciso di trattare l'argomento come se fosse una missione su Marte dove mando delle sonde. Questa è la prima missione umana e voi siete a bordo. Ho cercato di usare i sensi per dare la dimensione della tragedia. Sarà un viaggio a tre dimensioni su questo pianeta lontano".

Così dice Alberto Angela presentando 'L'inferno su Roma', secondo libro della trilogia del grande incendio che nel 64 dopo Cristo ha distrutto la città dei Cesari - dopo 'L'ultimo giorno di Roma' - pubblicato da Harper Collins Italia. "Ho pensato di scrivere il libro che avrei voluto trovare in libreria. In realtà l'ho diviso in tre volumi perché c'era tanto da scrivere - ha detto ancora - quella di cui parlo è una Roma mai descritta, con vicoli strettissimi, quasi tutta con costruzioni di legno. E' curioso che di un incendio durato nove giorni che distrugge quasi completamente una capitale da oltre un milione di abitanti non sappiamo molto", ha aggiunto. In questo secondo libro Angela racconta l'incendio vero e proprio e la distruzione della città. A questo, poi, farà seguito un terzo volume che sarà dedicato a Nerone, "forse il personaggio storico più trattato dopo Gesù Cristo". Su questo la storia ha tramandato, ha spiegato Alberto Angela, "vere e proprie fake news, come quella che sia il responsabile dell'incendio quando in realtà "il 18 luglio era ad Anzio. E Nerone per contrastare la fake news ha puntato il dito contro la comunità cristiana, piccola, capro espiatorio ideale", ha detto il giornalista e divulgatore. 

"Dell'incendio di Roma sappiamo pochissimo - ha quindi spiegato - si sono dedicati all'argomento solo Svetonio che non era nato, Cassio Dione che addirittura è vissuto molto tempo dopo e Tacito, che era bambino all'epoca, ma non sappiamo se era presente. Lui fa una descrizione diretta, ma molto breve". Nel suo libro Alberto Angela è quindi partito da ciò che è noto, l'origine dell'incendio, immaginandone la causa. Esclusa la mano di Nerone, secondo lo scrittore è più che probabile l'evento casuale. "Sappiamo che l'incendio nasce il 18 luglio, in una serata caldissima, dal Circo Massimo, tutto di legno - ha detto in conferenza - e uno dei più grandi centri commerciali di Roma, di giorno luogo dello shopping. Di notte si trasforma in luogo del malaffare con locali malfamati e prostitute. Io ho ipotizzato che una lucerna casualmente cade per colpa di un liberto ubriaco sotto una delle arcate del Circo Massimo e dà il via all'incendio che devasta la città. Io nel racconto parlo del fuoco come di una belva che cresce e mangia tutto ciò che incontra", ha aggiunto. "Bisogna considerare che la città era colpita continuamente da incendi - ha poi spiegato - e il motivo lo racconto nel primo libro, 'L'ultimo giorno di Roma', seguendo due vigiles, due vigili el fuoco che girano tra le case erano di legno, una vicino all'altra". (

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    romaneronealberto angelamarte
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza





    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

    Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.