A- A+
Cronache
Sampdoria in crisi nera: il club schiacciato dai debiti verso il fallimento
Alessandro Barnaba, Edoardo Garrone, Massimo Ferrero

Sampdoria in crisi, ecco che cosa sta succedendo al club sportivo della famiglia Ferrero

Crisi, dentro e fuori dal campo di calcio. È questa la parola chiave per descrivere la situazione dell’Unione Calcio Sampdoria, martoriata nel campionato di Serie A (che potrebbe presto matematicamente salutare) e dai debiti. Oltre 200 milioni di euro, secondo il Tribunale di Genova, che a marzo ha accolto la misura della composizione negoziata presentata dal club assieme all'esperto Eugenio Bissocoli, nominato dalla Camera di Commercio. Sono stati fissati in 120 giorni i termini che vietano ai creditori di poter fare istanza di fallimento nei confronti della società, permettendo così al club di trovare le migliori soluzioni possibili per provare ad uscire da una crisi economico-finanziaria durissima. E di farlo senza soluzione di continuità aziendale.

Le “misure di protezione”, temporanee, scadranno il 6 giugno, ed escludono i pagamenti Irpef, che la Sampdoria ha rateizzato, e il pagamento degli stipendi, il cui prossimo termine è fissato per il 16 maggio. Misure di protezione che, appunto, sono soprattutto funzionali al risanamento del club tutt'ora di proprietà della famiglia Ferrero.

La composizione negoziata, peraltro, ha solo permesso di guadagnare tempo, alla luce del fatto che l'azionista di maggioranza, nonché ex presidente Massimo Ferrero, non è in grado di ricapitalizzare la società. O meglio, di capitalizzare e basta, visto che negli ultimi anni la Sampdoria è andata avanti grazie alle plusvalenze (sulle quali peraltro pende anche un'inchiesta da parte della Procura), ai soldi delle pay tv e alle sponsorizzazioni. Solo qualche mese fa lo stesso Ferrero aveva dichiarato: "Il club ha un capitale di 49 milioni, io ho fatto plusvalenze per 400 milioni, non ho toccato mai un euro dei dividendi. Di sicuro non fallirà, troveremo un compratore. Faccio un appello: comprate la Sampdoria. Sono pronto a venderla domattina. E io non prendo lo stipendio, non chiedo niente" . 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
calciocessionecrisidebitifallimentosampdoria
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Atleta iraniano di MMA prende a calci una ragazza che non indossa il velo

Foto e video

Atleta iraniano di MMA prende a calci una ragazza che non indossa il velo


in vetrina
Affari in Rete

Affari in Rete





motori
Dacia rivoluziona il nuovo Duster, più tecnologico e sostenibile

Dacia rivoluziona il nuovo Duster, più tecnologico e sostenibile

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.