A- A+
Cronache
Sparatoria davanti a Palazzo Chigi, feriti due carabinieri. L'attentatore: puntavo ai politici


 

Sparatoria davanti a Palazzo Chigi. Due carabinieri feriti, sono il brigadiere Giuseppe Giangrande, 50 anni, e il carabiniere scelto Francesco Negri, 30 anni. Ferita anche una donna incinta. Preso l'attentatore. Il fratello: non è uno squilibrato. L'ex moglie: non ci posso credere.

La sparatoria mentre era in corso il giuramento del Governo di Enrico Letta.

ECCO CHI E' L'ATTENTATORE - L'uomo che ha sparato si chiama Luigi Preiti, 49 anni, è  di origini calabresi.

La separazione dalla seconda moglie che vive in Piemonte con il figlio di 11 anni, lo aveva riportato in Calabria dopo quasi 20 anni al nord. A Rosarno si occupava di piccoli lavori di muratura, riparazioni saltuarie. La separazione dalla moglie era stata una brutta botta, così come una sofferenza era anche la distanza dal figlio. L'ultima volta, l'aveva visto per la prima comunione. Dal Piemonte dicono: aveva dilapidato tutto al videopoker. Il fratello non lo vedeva da agosto, l'ex moglie si dice sconvolta e disperata. Ai carabinieri ha detto: "Puntavo ai politici", nel suo passato non c'è traccia di impegno.

IL PM: VOLEVA COLPIRE I POLITICI - "Voleva sparare suo politici, poi visto che non li raggiungeva ha sparato sui Carabinieri". Lo ha detto il procuratore aggiunto della Repubblica di Roma Gianfilippo Laviani, lasciando l'ospedale romano San Giovanni Addolorata dove e' stato trasportato Luigi Preiti, l'uomo che questa mattina ha fatto fuoco davanti palazzo Chigi, ferendo due carabinieri. "Ho appena parlato con lui e si ha confessato tutto", ha aggiunto Laviani. Dove ha trovato l'arma? "La provenienza e' quella delle armi clandestine", ha spiegato. Ma vi e' sembrato una persona con problemi mentali? "No", ha infine risposto il procuratore aggiunto.

NAPOLITANO: VICINI E SOLIDALI AI CARABINIERI - Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, a seguito dei tragici fatti avvenuti dinanzi a Palazzo Chigi, ha sentito il Comandante generale dell'Arma dei Carabinieri, Leonardo Gallitelli, al quale ha chiesto notizie sulle condizioni dei feriti e ha espresso solidale vicinanza all'Arma, pregandolo di rendersi interprete di tali sentimenti nei confronti del brigadiere Giuseppe Giangrande. Il Capo dello Stato - prosegue una nota diffusa da Palazzo Chigi - ha poi parlato direttamente con il carabiniere scelto Francesco Negri al quale ha manifestato espressioni di incoraggiamento e i piu' fervidi auguri di pronta guarigione. Il Presidente Napolitano esprime altresi' i sensi della propria vicinanza alla famiglia rimasta fortuitamente coinvolta nella medesima circostanza.

LA SOLIDARIETA' DEL CDM AI CARABINIERI - "Dal Consiglio dei ministri e' stata espressa solidarieta' all'Arma dei carabinieri" dopo il ferimento dei due militari avvenuto davanti Palazzo Chigi. Lo ha detto il ministro dell'Interno Angelino Alfano.

"Il tragico gesto e' stato operato da un disoccupato di 49 anni che  ha manifestato intenzione di volersi suicidare, non potendolo fare per l'esaurimento del caricatore", ha detto il ministro dell'Interno. "La vicenda e' un gesto isolato su cui sono in corso accertamenti". "La situazione di ordine pubblico nel Paese non desta preoccupazione". Poi Alfano ha aggiunto che comunque "sono stati rafforzati i controlli negli obiettivi che sono piu' a rischio".

LA CRONACA

19.00 "Episodi come quelli di oggi sono scene gia' viste in passato" che pero' nel tempo "possono essere strumentalizzati a fini politici. Si inizia attaccando le forze dell'ordine per poi spostare la violenza contro lo Stato" e per questo motivo "da tempo invochiamo un cambio di rotta per l'apparato sicurezza". Lo afferma una nota del Sap, sindacato autonomo di polizia, in una nota a firma del segretario di Trieste, Lorenzo Tamaro, per il quale "la politica farebbe bene ad abbassare i toni ed il livello dello scontro e pensare di passare da una politica di tagli ad una di finanziamenti".

18.50 Laura Boldrini ha visitato il luogo della sparatoria in cui questa mattina sono rimasti feriti due militari dell'Arma, davanti a Palazzo Chigi. "E' un fatto molto grave. Dei Carabinieri sono rimasti feriti. Ora va capito perche' si e' arrivati alla violenza", ha detto la presidente della Camera. "La vicenda di quest'uomo racconta una storia di disperazione. Anche a questa bisogna dare risposte - ha spiegato Boldrini - la crisi trasforma una vittima in carnefice e questo ci deve mettere in posizione d'allarme. C'e' un'emergenza sociale che aspetta risposte e la politica deve tornare a darne". Boldrini ha annunciato che fara' visita in ospedale ai militari feriti.

18.45 "Chi ha sparato a Palazzo Chigi era disperato per la perdita del lavoro. Urge dare risposte perche' la crisi trasforma le vittime in carnefici". Cosi' Laura Boldrini e' tornata a commentare, su Twitter, la sparatoria di questa mattina davanti alla sede del governo.

18.20 "Tutta la sua preoccupazione e' rivolta al suo collega, che in questo momento e' sotto i ferri". Lo ha detto il sindaco di Roma Gianni Alemanno, lasciando l'ospedale San Giovanni Addolorata dopo aver visitato Francesco Negri, l'agente dei carabinieri rimasto ferito questa mattina nella sparatoria davanti palazzo Chigi.

18.00 Francesco Negri, "sara' rimesso in piedi in fretta. Questo glielo ho garantito anche io, che qui al reparto di ortopedia del San Giovanni, uno dei reparti migliori di Roma, sono stato operato. Sta in buone mani". Lo ha detto il sindaco di Roma Gianni Alemanno, lasciando l'ospedale San Giovanni Addolorata dopo aver visitato Francesco Negri, l'agente dei carabinieri rimasto ferito questa mattina nella sparatoria davanti palazzo Chigi.

17.40 Il ministro della Difesa, Mario Mauro, e' da pochi minuti giunto all'ospedale san Giovanni Addolorata, dove e' ricoverato Francesco Negri, il carabiniere rimasto ferito questa mattina nella sparatoria davanti palazzo Chigi.

17.10 "Un disperato o pazzo spara ed e' tutta colpa di chi dissente, di chi non si piega all'inciucio... Non sentite puzzetta di regime? #palazzochigi". Cosi' Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Liberta', su Twitter commenta "le polemiche innescate da esponenti PdL sulla sparatoria di stamani".

17.00 Sono state garantite misure temporanee di sicurezza per i nuovi ministri in attesa di approfondire le singole situazioni e i vari livelli di rischio. E' quanto si apprende in ambienti investigativi dopo l'attentato nel quale sono rimasti feriti due carabinieri. Ovviamente restano tutte le misure previste per legge che riguardano presidente del Consiglio, ministro dell'Interno e ministro della Giustizia. Nei prossimi giorni si terranno in prefettura delle riunioni dedicate alla questione.

16.30 Piazza Colonna riapre al pubblico dopo essere stata transennata fino a pochi minuti fa. Terminato il lavoro della Scientifica le forze dell'ordine ora consentono ai turisti di poter attraversare il piazzale che porta al Palazzo del Governo e poi a Montecitorio. Continuano le dirette televisive che ritornano sulla scena del delitto che ha visto un uomo sparare sei colpi contro due carabinieri.

16.00 Sta per essere sottoposto a un intervento neurochirurgico il brigadiere ferito nel corso della sparatoria a palazzo Chigi. Lo riferiscono fonti sanitarie del policlinico Umberto I di Roma, dove il carabiniere e' stato ricoverato in codice rosso e in prognosi riservata. Piu' tardi, al termine dell'intervento, dovrebbe essere diffuso un nuovo bollettino medico.

15.45 Sono terminati i rilievi della polizia scientifica in piazza Colonna, dove questa mattina c'e' stata la sparatoria i cui sono rimasti feriti due carabinieri. Poco dopo le 15 sono entrate in azione le macchine pulitrici del manto stradale per cancellare ogni traccia.

15.30 La sparatoria nella quale sono stati feriti stamattina davanti Palazzo Chigi due Carabinieri e' stata, secondo quanto si apprende, ripresa delle telecamere di Montecitorio. La Camera dei Deputati, si apprende in ambienti investigativi avrebbe dato l'autorizzazione ad acquisire i filmati che ora sarebbero alla valutazione della polizia. Il commissariato di zona, insieme ai Carabinieri e alla Squadra Mobile sulle indagini e' il commissariato Trevi.

15.20 E' rimasto ferita al braccio da una scheggia - e non da un colpo d'arma da fuoco di striscio, come si era pesnato in un primissimo momento- Marina Stolfi, la passante coinvolta indirettamente nell'attentato nei pressi di Palazzo Chigi. A confermarlo sono fonti del 118, secondo cui la donna, incinta, si e' trovata vicino alla sparatoria mentre passeggiava in compagnia del marito Andrea e del figlioletto Matteo: nel fuggi fuggi generale innescato dai colpi sparati contro i carabinieri, l'uomo e' caduto in terra, lamentando una forte contusione lombare, mentre il bimbo ha riportato uan leggera ferita allo zigomo. Si tratta di una famiglia di italiani, nella capitale per turismo.

15.00 Il proiettile che ha colpito il brigadiere dei carabinieri Giuseppe Giangrande ha leso la colonna vertebrale cervicale. Il militare non e' in pericolo di vita ma le sue condizioni destano preoccupazioni e occorrera' attendere l'esito degli accertamenti sanitari prima di poter avere certezza che la lesione non abbia conseguenze permanenti per il militare. Lo hanno riferito i sanitari del Policlinico Umberto I di Roma diffondendo il primo bollettino medico.

14.45 Il neo ministro della Difesa Mario Mauro si e' recato al policlinico Umberto I dove e' ricoverato il brigadiere Giuseppe Giangrande, rimasto ferito con il carabiniere scelto Francesco Negri nell'attentato nei pressi di palazzo Chigi. Mauro ha espresso al brigadiere tutta la sua vicinanza e gli ha fatto gli auguri di una pronta guarigione. All'indomani della tragica rapina di Maddaloni (Caserta), finita con la morte dell'appuntato Tiziano Della Ratta, il ministro ha esteso la sua solidarieta' all'intera Arma dei carabinieri.

14.30 - Il Governo riferira' al Parlamento su quanto e' accaduto stamane davanti a Palazzo chigi con il ferimento di due carabinieri. Lo ha detto il ministro dell'Interno Angelino Alfano che, al termine del Cdm, ha comunicato: "Il governo manifestera' la volonta' di riferire immediatamente nella conferenza dei capigruppo di domani".

14.20 "L'attentatore ha detto che voleva suicidarsi, ma non l'ha fatto perche' aveva sparato tutti i colpi". Lo afferma il ministro dell'Interno Alfano sulla dinamica dei fatti. Alfano afferma che sono stati sparati 6 colpi.

14.17 I due carabinieri feriti nell'attentato nei pressi di Palazzo Chigi sono il brigadiere Giuseppe Giangrande, 50 anni, e il carabiniere scelto Francesco Negri, 30 anni.

14.15 "Ho appena riferito in Cdm le informazioni su quanto si e' verificato stamane. Il tragico gesto e' stato operato da un disocuupato di 49 anni che ha manifestato intenzione di volersi suicidare, non potendolo fare per l'esaurimento del caricatore". Lo ha detto il ministro dell'Interno Alfano.

14.00 "Sono stati esplosi sei colpi". Lo ha riferito Angelino Alfano, ministro dell'Interno, riferendo sulla sparatoria davanti a palazzo Chigi.

13.30 Il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, riferira' in Consiglio dei Ministri sulla sparatoria avvenuta stamattina a Palazzo Chigi. Secondo quanto si apprende non ci sara' alcuna dichiarazione alla stampa ma il contenuto della relazione del nuovo titolare del Viminale verra' inserito nel comunicato che sintetizza il contenuto della riunione di Governo. Riunione nella quale dovrebbe essere formalizzata la designazione del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Filippo Patroni Griffi.

13.10 Luigi Preiti, l'uomo che ha ferito due carabinieri sparando a piazza Montecitorio, avrebbe solo un vecchio precedente per falso e sicuramente non e' considerato soggetto legato alla criminalita' organizzata. L'uomo, originario di Rosarno, in provincia di Reggio Calabria, non e' dunque legato alla 'ndrangheta, secondo quando emerge dalle prime ricerche effettuate dagli investigatori reggini. Preiti, infatti, se non per il vecchio precedente per falso, era totalmente sconosciuto agli investigatori.

13.00 "La sparatoria a Palazzo Chigi e' un atto orribile. Solidarieta' ai carabinieri feriti, per l'attentatore voglio una galera senza sconti...". Lo scrive su Twitter Roberto Maroni. (

12.55 E' il vicepremier e ministro dell'Interno, Angelino Alfano, che sta seguendo l'evolversi della situazione minuto per minuto sulla sparatoria a Palazzo Chigi. Enrico Letta e Alfano hanno avuto la notizia durante il giuramento al Quirinale e subito sono stati annullati tutti i festeggiamenti. Fonti governative confermano che i due carabinieri feriti non sono in pericolo di vita.

12.50 "A nome di tutti i parlamentari del Movimento 5 Stelle esprimiamo la nostra ferma condanna per il folle gesto di violenza perpetrato poco fa davanti a Palazzo Chigi ed esprimiamo tutta la nostra solidarieta' umana e civile ai tre Carabinieri in servizio ed al passante feriti. La democrazia non accetta violenza". Lo affermano i capigruppo del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi e Roberta Lombardi.(

12.47 Si terra' a breve il previsto Consiglio dei Ministri del nuovo Esecutivo che servira' a ufficializzare la nomina del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Filippo Patroni Griffi. Secondo quanto si apprende sara' un Consiglio dei Ministri lampo nel quale dovrebbe esserci il consueto passaggio della campanella.

12.45 Il ferimento dei due carabinieri davanti a Palazzo Chigi "sembra l'opera di uno squilibrato che molto probabilmente ha agito in modo isolato". Lo ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, arrivando davanti alla sede del Governo. L primo cittadino di Roma non manca di osservare: "quando per mesi e mesi si inveisce contro il Palazzo, poi qualche pazzo esce fuori". Secondo quanto riferito dal sindaco i due carabinieri raggiunti dai proiettili non dovrebbero essere in pericolo di vita.

12.40 "Dobbiamo cercare di non farci impressionare dal clima di tensione che si puo' creare. Dobbiare serenamente cercare di capire l'origine di queste vicende e poi incominciare al piu' presto a dare risposte con i fatti. E in questo senso e' importate l'inizio del lavoro di questo nuovo governo". Lo ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso, dopo aver reso omaggio al memoriale di Portella della Ginestra, commentando con i giornalisti la sparatoria di oggi davanti a Palazzo Chigi.

12.40 I due carabinieri feriti nei pressi di palazzo Chigi non sono in pericolo di vita. Si tratta di un brigadiere, quello in condizioni piu' critiche, ferito al collo, e di un appuntato, colpito alle gambe.

12.31 La Procura di Roma ha gia' chiesto la convalida del fermo per l'uomo fermato per la sparatoria avvenuta questa mattina nei pressi di Palazzo Chigi. Il pubblico ministero, Antonella Nespola, ha indagato l'uomo per i reati di tentato omicidio e porto e detenzione di arma. Non e' escluso che il magistrato possa chiedere nei prossimi giorni una perizia per accertare le sue condizioni mentali. L'interrogatorio di garanzia, secondo quanto si e' appreso, dovrebbe avvenire tra domani e dopo domani.

12.30 L'uomo che ha sparato a due carabinieri nei pressi di Palazzo Chigi e' un italiano, di origini calabresi, nato nel 1967. Il nome sarebbe Luigi Preiti. Prende sempre piu' corpo l'ipotesi che possa trattarsi di uno squilibrato.

12.20 Maurizio Lupi ha riferito della "preoccupazione" dei ministri e del Presidente del Consiglio, Enrico Letta, per la sparatoria davanti a Palazzo Chigi. "E' un fatto che lascia preoccupati, sembra l'azione di un pazzo", ha spiegato il ministro delle Infrastrutture. "Credo che il Presidente del Consiglio e il vice andranno a verificare di persona quanto accaduto", ha detto.

12.10 "Non abbiamo avuto ancora notizie ma stiamo andando li'". Cosi' il neo ministro della Difesa, Mario Mauro, ha risposto ai giornalisti in merito alla sparatoria avvenuta a P. Chigi, lasciando il Quirinale.

12.05 Sono stati cinque i colpi sparati a bruciapelo dall'uomo che ha colpito i due militari in servizio. Cinque infatti i bossoli trovati a terra, provenienti da un'arma di piccolo calibro con i quali sono stati colpiti i due carabinieri del battaglione. Secondo chi ha assistito alla scena l'uomo ha sparato all'improvviso senza lasciare il tempo di un qualsiasi preavviso. Non ci sono state ne' urla ne' minacce prima dei colpi, viene riferito. Non si sa ancora l'identita' dell'uomo che ha sparato. Potrebbe anche essere un folle. A Palazzo Chigi alle 13 e' previsto il passaggio delle consegne fra i ministri del Governo Monti e il nuovo esecutivo guidato da Enrico Letta.

12.00 Poche foto di rito, poi i ministri del Governo Letta hanno lasciato il Salone delle Feste del Quirinale dove hanno appena giurato e in grande fretta. Anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che al termine del giuramento del Governo Monti aveva fatto una breve dichiarazioni ai giornalisti, questa volta e' uscito senza parlare. Sulla festa che avrebbe dovuto segnare l'inizio del governo Letta e' piombata la notizia della sparatoria a Palazzo Chigi, di cui i ministri sono stati presumibilmente informati solo al termine del giuramento.

11.50 Sono state rafforzate, a quanto si e' appreso, le misure di sicurezza al Quirinale dopo la notizia della sparatoria a Palazzo Chigi. Quando si e' sparsa la notizia del conflitto a fuoco, nel palazzo era in corso il giuramento dei ministri del Governo Letta.

11.47 Due carabinieri feriti, uno gravissimo colpito al collo al quale cui si sta praticando la rianimazione, davanti a palazzo Chigi. Il secondo carabiniere era dentro la garitta, ferito. Preso lo sparatore.

11.45 Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e' appena stato informato dal Comandante dei Corazzieri della sparatoria davanti a Palazzo Chigi, avvenuta proprio mentre era in corso il giuramento del nuovo governo al Quirinale.

11.32  Il ferito, secondo quanto si apprende dalle forze dell'ordine, sarebbe un carabiniere

11.30 Sparatoria davanti a Palazzo Chigi. Ferito un esponente delle forze dell'ordine.

 

Tags:
sparatoriapalazzo chigi
in evidenza
Condizionatori, scegliere i migliori Tutti i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari

Condizionatori, scegliere i migliori
Tutti i consigli per risparmiare

i più visti
in vetrina
Pomeriggio rovente a Milano Dayane Mello bacia Dana Saber Ecco chi è la misteriosa modella

Pomeriggio rovente a Milano
Dayane Mello bacia Dana Saber
Ecco chi è la misteriosa modella





casa, immobiliare
motori
I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022

I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.