A- A+
Cronache
Stamina, per Vannoni prescritta la tentata truffa
Davide Vannoni (Stamina)

"Il reato e' prescritto". Lo ha deciso il giudice Roberto Arata in merito all'accusa di tentata truffa ai danni della Regione Piemonte avanzata dal pm Giancarlo Avenati Bassi nei confronti di Davide Vannoni, il presidente di Stamina Foundation. I fatti risalgono al 2007, quando la giunta Bresso decise di stanziare un finanziamento da 500 mila euro all'Associazione di medicina rigenerativa Onlus di Torino, che aveva tra i soci lo stesso Vannoni. Dopo essere stato accolto, il finanziamento venne successivamente revocato. Secondo i legali della difesa la richiesta fu avanzata il 14 settembre 2007 e quindi il reato, anche se fosse stato commesso, sarebbe stato comunque prescritto. Per l'accusa, invece, il reato sarebbe andato in prescrizione a febbraio 2016, essendosi esaurito nel settembre 2008. Il pm aveva chiesto una pena di 2 anni.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
staminavannonitentata truffaprescritta
in evidenza
Gravidanza e bacio a Rosolino Fede Pellegrini, la verità

La Divina vuota il sacco

Gravidanza e bacio a Rosolino
Fede Pellegrini, la verità

i più visti
in vetrina
Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre

Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre





casa, immobiliare
motori
Land Rover Discovery Metropolitan Edition, design e tecnologia

Land Rover Discovery Metropolitan Edition, design e tecnologia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.