A- A+
Cronache
Strage Stresa, Nerini: "Tranquilli, non succederà mai niente alla funivia"
Lapresse

Strage Stresa, Nerini: "Tranquilli, non succederà mai niente alla funivia"

La tragedia del Mottarone che è costata la vita a quattordici persone che da Stresa salivano in quota su una cabina della funivia fino a 1500 metri di altezza, è ancora avvolta nel mistero. Ci sono tre indagati, ma ognuno fornisce versioni diverse, l'unico che si è assunto la responsabilità del crollo è il responsabile dell'impianto Gabriele Tadini. Ma dalle indagini, risultano sempre più evidenti le responsabilità anche del proprietario Luigi Nerini. Un misto - si legge sul Messaggero - di sprezzo delle norme e superficialità condensato nella deposizione dell'addetto Fabrizio Coppi: "Ricordo che nel 2012, quando iniziai a lavorare, il gestore Luigi Nerini parlando a proposito del pericolo sul lavoro in funivia mi disse che tanto non sarebbe mai successo niente".

"Questa frase - prosegue il Messaggero - mi rimase impressa perché poi il mese dopo fui costretto a calare trentotto persone da una cabina rimasta bloccata". Che le basilari regole di sicurezza, alla funivia del Mottarone, restassero nel manuale e non venissero applicate lo raccontano i dipendenti dell'impianto. Che anche ieri sono stati ascoltati dai carabinieri ai quali, un pezzo dopo l'altro, forniscono un quadro sconcertante sul funzionamento della struttura.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    strage stresastresamottaronetragedia mottaronecrollo funivia stresafunivia mottaroneinchiesta funivia stresa
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza





    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

    Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.