A- A+
Cronache
Strage Stresa, nuova svolta. La procuratrice rimanda in carcere i 3 indagati
Lapresse

Strage Stresa, nuova svolta. La procuratrice rimanda in carcere i 3 indagati

La tragedia del Mottarone, costata la vita a quattordici persone domenica 9 maggio, resta avvolta nel mistero. Si indaga ancora sulle possibili cause del crollo di una cabina della funivia, che da Stresa potava in quota, a 1500 metri. Per la procuratrice di Verbania, Olimpia Bossi, - si legge sulla Stampa - i tre uomini iscritti nel registro degli indagati devono tornare in carcere. Bossi ha chiesto il ricorso al Tribunale del Riesame, andando contro al parere del gip, che invece aveva optato per la scarcerazione del proprietario dell'impianto Luigi Nerini, del responsabile della sicurezza Enrico Perocchio e dal capo degli operai Gabriele Tadini, l'unico ad aver ammesso le sue colpe e per questo finito ai domiciliari.

Sul fronte delle indagini - prosegue la Stampa - è anche un giorno importante per dare il via all'istanza dell'incidente probatorio, che certificherà le cause del crollo, soprattutto per quanto riguarda la fune spezzata, tante le possibili cause. Intanto i carabinieri torneranno sul Mottarone, insieme ad una squadra di pompieri, per studiare la strategia migliore per la rimozione dei della cabina dal luogo dell'incidente. Il problema sarà sollevarla senza smontarla, per trasferirla in un deposito.

Commenti
    Tags:
    strage stresatragedia stresamottaronefunivia mottaroneindagati crollo funiviacrollo funivia stresacause crollo funivia
    in evidenza
    Leotta, indiscrezione clamorosa "Pare che Diletta non ha..."

    Bomba sul suo futuro

    Leotta, indiscrezione clamorosa
    "Pare che Diletta non ha..."

    i più visti
    in vetrina
    Vip in vacanza 2021, ecco le mete più ambite, da Ibiza alla Tanzania

    Vip in vacanza 2021, ecco le mete più ambite, da Ibiza alla Tanzania





    casa, immobiliare
    motori
    Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno

    Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.