A- A+
Cronache

ROMA, NO TAV, CORTEO ATTACCA CIRCOLO PD SAN LORENZO: LANCIO BOTTIGLIE E SPAZZATURA -

"Fate schifo. Il Pd e' responsabile, ve lo meritate Renzi". Il corteo No Tav si ferma davanti al circolo Pd di San Lorenzo, ribalta un cassonetto della spazzatura ed inizia a gettare i sacchetti contro la vetrina esprimendo coså la loro indignazione verso il Partito. Maurizio, un funzionario del circolo viene sporcato di vernice e colpito in fronte da una bottiglia "ma il vero colpire è permettere queste cose a quattro gatti impuniti - commenta - che hanno fatto un'azione lontano da casa loro, dove vive la camorra e la 'ndrangheta. Al paese loro fanno pippa".

Tensione in piazza Castello a Torino durante una manifestazione di studenti organizzata a sostegno del diritto allo studio. Alcuni studenti hanno lanciato uova di vernice colorata contro il Palazzo della Regione. Le forze dell’ordine sono intervenute per allontanare i manifestanti. Quattro ragazzi, di cui due minori, sono stati portati in Questura a Torino dopo le tensioni con la polizia. Verranno identificati e probabilmente denunciati.

Nella stessa piazza si era conclusa da poco, senza incidenti, un’altra manifestazione organizzata da Cgil, Cisl, Uil a sostegno del lavoro. Due i feriti. "C’è stata una reazione spropositata delle forze di polizia e questa reazione ha coinvolto anche giovani che non avevano nulla a che vedere con le manifestazioni - ha commentato Ezio Locatelli, esponente di Rifondazione comunista -. Un nostro giovane si è trovato con un dito rotto e forse anche un secondo è finito all’ospedale". I due, ha aggiunto, non stavano partecipando alla manifestazione.

 

L.Stabilita': Camusso, anche nelle ultime ore si puo' cambiare - "Anche nelle ultime ore, si puo' decidere per un cambio di passo. Non da annunci ne' da discorsi giudicheremo l'operato del governo, ma dai provvedimenti. Se li inseriranno avranno il nostro consenso. A galleggiare, questo paese va alla rovina e noi il paese alla rovina non lo vogliamo portare". Cosi' il segretario della Cgil, Susanna Camusso, da piazza Montecitorio, dove i tre sindacati confederali hanno organizzato una manifestazione, replicata in diverse altre piazze italiane, per protestare contro i contenuti della legge di stabilita'.

 "Dentro la legge di stabilita' - ha proseguito la Camusso - non ci sono risposte che ci permettano di dire a tutti voi che ci sono soluzioni che rimettono in moto l'economia. Perche' questa legge non cambia la ridistribuzione della ricchezza nel nostro Paese". Il leader della Cgil ha ribadito che "l'obiettivo non possono essere solo le questioni della finanza, serve un meccanismo certo per ridurre la pressione fiscale, cosi' si riprendera' a consumare. Se si continua a ripianare deficit e debito senza guardare alla produttivita' si determina la situazione che abbiamo davanti. La legge di stabilita', per come e' oggi - ha aggiunto - non cambia la situazione e ci porta al galleggiamento, scaricando tutto su lavoratori e pensionati. Abbiamo poche ore durante le quali ci vuole uno sforzo per fare le cose e non per dire faremo". A proposito delle motivazioni che stanno portando in piazza tanti cittadini, Camusso ha evidenziato come "i lavoratori e i sindacati sono in piazza e si sa cosa chiedono. Ci sono piazze invece che non capiamo cosa vogliono, che dicono niente va bene, nulla funziona e tutti se ne devono andare e sostengono genericamente meno tasse. Non possiamo continuare a stare in un gioco generico. Bisogna ricostruire un gioco chiaro. Vorremmo - ha proseguito - che il governo si rendesse conto che c'e' un punto limite per tutto e che in questo caso il punto limite e' vicino. Va bene il decreto sull'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, ma se si fa solo questo e' difficile che l'economia riprenda". Quanto al problema dell'evasione fiscale e delle misure per contrastarla, Camusso ha sottolineato che "non bisogna togliere Equitalia ma darle piu' strumenti perche' altrimenti non si fara' davvero lotta all'evasione" e a pagare, ha concluso, "saranno sempre lavoratori e pensionati".

L.Stabilita': Angeletti, niente piu' tempi supplementari  - "Oggi bisogna fare tutte le cose promesse. Non bisogna dire faremo, ma facciamo. Allora probabilmente i cittadini ritroveranno un po' di fiducia nei confronti della politica. Non ci sono piu' i tempi supplementari, la campana sta suonando per gli ultimi minuti. Ci servono persone che abbiano il coraggio per fermare tutto questo. Non e' vero che e' impossibile. Noi non abbiamo nessuna intenzione di smettere fino a che non avremo salvato questo Paese". Lo ha sostenuto il segretario della Uil, Luigi Angeletti alla manifestazione dei sindacati, a Roma e in altre citta' per chiedere al governo un intervento sulla legge di stabilita' che tuteli lavoratori e pensionati, non continuando a scaricare su di loro il riordino dei conti pubblici.

Legge stabilita': Bonanni, non va. Risorse lotta evasione a taglio tasse  - ''La legge di stabilita' non va bene'', ribadisce il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, partecipando al presidio dei sindacati confederali in corso davanti a Montecitorio contro il ddl stabilita'. ''Fino a quando non vedremo un provvedimento che metta in relazione i proventi della lotta all'evasione fiscale all'abbassamento delle tasse - ha aggiunto Bonanni - e non ci sara' lo snellimento delle spese inutili e inefficienti della Pubblica amministrazione, noi daremo un giudizio negativo alla legge di stabilita'''. 

L.Stabilita':Bonanni,in piazza per dire a Letta di avere coraggio - "Siamo in piazza perche' Letta abbia coraggio, sia coerente con quanto ha detto, dando un segnale ai lavoratori e ai pensionati. Se non lo fara' non solo perdera' il loro consenso ma prestera' fianco ai tanti populisti". Cosi' il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, dal palco della manifestazione organizzata dai tre sindacati confederali per protestare contro i contenuti della legge di stabilita' e per chiedere al governo misure correttive urgenti.

Tags:
studentipiazzatorino
in evidenza
Ufficiale: esiste un'anti-Ferragni. Si chiama Aurora Baruto e ha 4 mln di follower

GUARDA LE FOTO

Ufficiale: esiste un'anti-Ferragni. Si chiama Aurora Baruto e ha 4 mln di follower

i più visti
in vetrina
Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico

Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico





casa, immobiliare
motori
BMW M3 Touring: la supersportiva per tutti i giorni

BMW M3 Touring: la supersportiva per tutti i giorni


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.