A- A+
Cronache

I chirurghi svizzeri lanciano una carta per proteggere i pazienti da eventuali speculazioni finanziarie. Con queste direttive, vogliono evitare che i medici possano essere mossi da interessi venali. "I chirurghi si impegnano a interventi di ordine esclusivamente chirurgico" ha dichiarato Ralph Alexander Schmid, presidente della società svizzera della chirurgia, citato in un comunicato dell'associazione.

Le direttive della nuova carta saranno presentate a Berna. Dovrà impedire che interessi finanziari muovano le cure per i pazienti. Per esempio, un medico non dovrebbe ricevere una commissione per piazzare un malato da un collega. Con questa carta, i chirurghi si approcciano a un soggetto tabù: "L'equilibrio tra medicina ed economia minaccia di rafforzarsi", sottolinea Schmid.

 

Tags:
chirurgiasvizzerapazienti
in evidenza
Elodie-Diletta pazze per la Puglia Fanno coppia fissa al mare- FOTO

Ormai amiche inseparabili

Elodie-Diletta pazze per la Puglia
Fanno coppia fissa al mare- FOTO


in vetrina
Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"

Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"





casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio

Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.