A- A+
Cronache
Taxi in rivolta bloccano Parigi. La protesta arriva anche a Milano

Rivolta nella ville Lumière. I tassisti vogliono bloccare le strade. Il motivo della discordia sono i nuovi servizi di trasporto passeggeri lanciati sul web e attivi a Parigi. Ma la protesta si estende e arriva anche a Milano: "Quella delle berline finanziate da Google è una concorrenza sleale". Per protestare contro questa presunta "concorrenza sleale" i tassisti scioperano di nuovo.

I tassisti parigini convergono tutti insieme di fronte ai Champs de Mars. La circolazione è già in tilt anche se non si segnalano incidenti. La protesta è arrivata anche a Milano, dove i tassisti annunciano a loro volta azioni clamorose, a partire da uno sciopero.

La rivolta nasce da un'applicazione scaricabile su dispositivi mobili lanciata dalla multinazionale Uber. Gli autisti associati a Uber (qualche decina) circolano spesso in città, vengono contattati direttamente sullo smartphone e applicano al prezzo una sorta di tassametro virtuale (con coefficienti moltiplicativi).  

Tags:
taxiparigimilano
in evidenza
Maria Moran mozzafiato, la Diletta Leotta del calcio spagnolo

Lato A e B da urlo. LE FOTO

Maria Moran mozzafiato, la Diletta Leotta del calcio spagnolo


in vetrina
Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile

Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile





motori
Opel Zafira-e Life, il salotto amato anche dagli amici animali

Opel Zafira-e Life, il salotto amato anche dagli amici animali

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.