A- A+
Cronache
Muore al concerto in spiaggia. Ucciso da una nuova droga sintetica

Si chiama "Pmma" (Para-metoximetilanfetamina) ed è una nuova droga sintetica: una pasticca di questa sostanza, anfetamina modificata, potrebbe avere ucciso Davide Dall'Alda, giovane 32enne di Mori (Trento), morto sulla spiaggia di Jesolo durante una festa. Dalle prime analisi, come riporta il quotidiano Leggo, sarebbe emersa la presenza nel corpo questa nuova droga sintetica, ancora non catalogata tra gli stupefacenti "ufficiali" e che sta iniziando a girare tra i giovani anche in Italia.

La polizia ha confermato di avere fermato un giovane, tra quelli che si trovavano al Superstar Dj con Carl Cox ai piatti: aveva in tasca una pasticca di questa droga.  I carabinieri stanno comunque ancora indagando per ircostruire i dettagli dell'accaduto: sentiranno anche i due amici che erano arrivati a Jesolo con Davide due giorni prima del concerto, con un camper.

Tags:
uccisonuovadroga
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.