A- A+
Cronache
Vaccino anti-influenza, continua l'allarme per alcune morti sospette

L’Agenzia del Farmaco ha vietato la vendita due lotti del vaccino antinfluenzale Fluad dopo il decesso di quattro persone alle quali era appena stato somministrato. Un altro paziente si è sentito male ed è in gravi condizioni. I due lotti sottoposti a divieto sono il 142701 e il 143301 del vaccino antinfluenzale Fluad prodotto dalla Novartis Vaccines and Diagnostics, che non è stato distribuito all’estero, ma solo in Italia, e che è in commercio da oltre dieci anni.

L’Aifa invita i pazienti che abbiano in casa confezioni del vaccino Fluad o che si siano sottoposti a vaccinazione a verificare sulla confezione il numero di lotto e, se corrispondente a uno di quelli per i quali è stato disposto il divieto di utilizzo, a contattare il proprio medico. Dai primi esami sui lotti di vaccini antinfluenzali bloccati dall’Aifa «non ci sono evidenze che ci sia una contaminazione del prodotto». Lo ha detto il direttore dell’Aifa Luca Pani. «Campionamenti massivi confermano che non ci sono stati difetti di produzione, altrimenti avremmo fatto un sequestro e non un divieto di utilizzo».

Le morti sospette su cui si indaga sono quattro dopo l’esclusione del caso di Prato. Non ci sarebbe nessuna correlazione infatti fra la morte dell’ottantenne deceduto giovedì e la vicenda del lotto dei vaccini per i quali è stato disposto il blocco dall’Aifa. Le verifiche avrebbero già escluso la relazione con la vaccinazione, anche se il lotto di appartenenza del flacone somministrato era uno dei due per i quali è stato deciso il ritiro. L’ultimo caso è invece stato segnalato a Martano, in provincia di Lecce. Come si legge dal “Corriere del Mezzogiorno”, si tratta di un paziente di 92 anni deceduto 72 ore dopo la vaccinazione. Da riscontri eseguiti nei depositi dell’Asl di Lecce risulta che i lotti oggetto di segnalazione sono inclusi in alcune forniture effettuate da Novartis e l’azienda sanitaria della città pugliese ha aperto un’inchiesta interna. I precedenti due decessi erano avvenuti in Sicilia, per la precisione a Siracusa, dove a perdere la vita erano stati due pazienti di 68 e 87 anni. Il terzo caso (sempre un anziano) si era verificato in Molise: si tratta di una 79enne di Termoli. I due anziani siciliani avevano entrambi delle patologie, come glicemia alta e tiroidite. In un caso la morte è stata quasi immediata: circa un’ora dopo la somministrazione del vaccino l’anziano ha avuto un «evento cardiovascolare», mentre le altre due morti - che riguardano i pazienti più avanti con l’età, il siciliano di 87 anni e la molisana di 79- sono avvenute entro le 48 ore successive per un’infiammazione del sistema nervoso centrale, un’encefalite-meningite. L’anziana molisana sul cui decesso sono in corso accertamenti era giunta nell’ ospedale di Termoli il 16 novembre scorso, in gravi condizioni. Due giorni dopo è avvenuta la morte con diagnosi finale di meningite. La segnalazione all’Aifa della reazione avversa, spiega ancora Pani, è arrivata dalla rete regionale di farmaco-vigilanza della Regione siciliana solo il 25 novembre, mentre le morti sono avvenute tra il 12 e il 18 novembre: «Un gap che dobbiamo verificare- specifica il direttore dell’Agenzia del farmaco - Per ora non sappiamo cosa è potuto accadere». Tra le ipotesi possibili «ci potrebbe essere la presenza di un contaminante nella produzione» del vaccino, conclude Pani.

Influenza: due morti sospette anche a Roma - Due morti sospette anche a Roma dopo la somministrazione del vaccino antinfluenzale Fluad. Si tratta di due anziani, entrambi con patologie pregresse. Una donna di 92 anni e' morta al policlinico Gemelli, un uomo di 77 anni invece era stato ricoverato prima all'Aurelia Hospital, poi allo stesso Gemelli. Entrambi erano stati vaccinati, e anche sui loro casi, ovviamente, si appurera' un'eventuale correlazione con il Fluad.

Tags:
vaccino
in evidenza
Condizionatori, scegliere i migliori Tutti i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari

Condizionatori, scegliere i migliori
Tutti i consigli per risparmiare

i più visti
in vetrina
Pomeriggio rovente a Milano Dayane Mello bacia Dana Saber Ecco chi è la misteriosa modella

Pomeriggio rovente a Milano
Dayane Mello bacia Dana Saber
Ecco chi è la misteriosa modella





casa, immobiliare
motori
I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022

I SUV Jeep® 4xe si confermano leader di vendite nel primo semestre 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.